Dichiarazioni di Allegri nel pre gara di Napoli-Juventus: per i bianconeri sarà un mese decisivo

Inizia Aprile, un mese cruciale per le sorti del campionato, soprattutto per chi si trova a giocarsi tre trofei, come la Juventus di Massimiliano Allegri. Il tecnico, come di consueto, ha parlato nel corso della conferenza stampa di vigilia alla sfida contro il Napoli, di domani sera.

Allegri inizia parlando delle condizioni generali della squadra, ritenendola discreta. Mandzukic e Dybala hanno svolto un lavoro atletico a parte rispetto al resto della squadra. Solo oggi, ha ammesso il tecnico, deciderà la squadra da schierare in campo.

Sul clima che potrebbe trovare la Juventus, Allegri ha ribadito che la squadra è abituata a giocare partite con un clima incandescente. Contro il Napoli sarà una partita importante per entrambe le compagini. L’importante è che si mantenga un clima di pacatezza e che non si ecceda oltre certi limiti.

Sarà una bella chance, per lo sport italiano, per dare ulteriore prova di quanto sia cresciuta culturalmente, anche perché ci sarà tutto il mondo che ci guarderà domani. Quella di domani, ha continuato Allegri, sarà una bellissima partita, dove tutti, dovranno partecipare con entusiasmo.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

Il tecnico bianconero ha poi detto che la partita di domani non sarà così determinate per il campionato della Juventus. Da domani, però, inizierà per i bianconeri un ciclo di ferro che porterà alla doppia sfida di Champions League contro il Barcellona. La squadra si giocherà buona parte della stagione.

Su Dybala, Allegri ha detto che dovrà valutare bene le sue condizioni. Ha svolto pochi allenamenti da quando è tornato dall’Argentina e, dato che la Juventus avrà un ciclo di partite davvero estenuanti, non si vuole correre il rischio di affaticarlo troppo. Il resto della rosa è n buone condizioni.

Allegri ha poi parlato di Higuain, il grande ex della sfida, dicendo che il giocatore è sereno. la sua scelta va assolutamente rispetta. E’ normale che i tifosi del Napoli possano fischiarlo, ma non ci sono grossi problemi.

Il tecnico bianconero ha poi concluso la conferenza stampa prima parlando del rinnovo, ribadendo che non ha ancora avuto modo di parlarne con la società, e facendo i complimenti a Sarri, allenatore del Napoli, per aver vinto la panchina d’oro.