Cronaca e Diretta Streaming Live di Italia Inghilterra Finale EURO 2020 11-07-2021

Cronaca e Diretta Streaming Live di Italia – Inghilterra Finale di Euro 2020, Domenica 11 Luglio 2021 ore 21:00

L’Italia è campione d’Europa!!! Secondo titolo continentale per gli azzurri che s’impongono sull’Inghilterra per 4-3 dopo i calci di rigore nell’atto conclusivo del torneo andato in scena a Wembley.

Quinto rigore per l’Inghilterra: il tentativo di Saka è parato da Donnarumma!

Quinto rigore per l’Italia: il tentativo di Jorginho è parato da Pickford!

Quarto rigore per l’Inghilterra: il tentativo di Jadon Sancho è parato da Donnarumma!

Quarto rigore per l’Italia: Bernardeschi gol! 4-3!

Terzo rigore per l’Inghilterra: Rashford palo!

Terzo rigore per l’Italia: Bonucci gol! 3-3!

Secondo rigore per l’Inghilterra: Maguire gol! 2-3!

Secondo rigore per l’Italia: Belotti parato da Pickford!

Primo rigore per l’Inghilterra: Kane gol! 2-2!

Primo rigore per l’Italia: Berardi gol! 2-1!

Cronaca 2° Tempo Supplementare

123′ – Si va ai calci di rigore! Italia e Inghilterra chiudono anche i supplementari sull’1-1.

120′ – Segnalati tre minuti di recupero.

120′ – Doppio cambio nell’Inghilterra: Rashford e Jadon Sancho sostituiscono Henderson e Walker.

119′ – L’Italia guadagna un corner.

117′ – Cambio nell’Italia: Florenzi entra al posto di Emerson.

116′ – Un tentativo di Bernardeschi è frenato da Stones.

115′ – Donnarumma controlla in uscita alta la punizione battuta dalla trequarti da Phillips.

113′ – Cartellino giallo per Jorginho per gioco scorretto su Grealish.

112′ – Buon momento per l’Inghilterra.

111′ – Grande chiusura di Chiellini su Sterling.

109′ – Segnalata una posizione irregolare di Belotti.

108′ – Uscita rivedibile di Donnarumma in occasione di un cross di Kane che intendeva raggiungere Stones.

107′ – Una punizione di Bernardeschi è neutralizzata in due tempi da Pickford.

106′ – Inizia il secondo tempo supplementare.

Cronaca 1° Tempo Supplementare

107′ – Finisce il primo tempo supplementare. Italia e Inghilterra chiudono i tempi regolamentari sull’1-1.

105′- Segnalato un minuto di recupero.

102′ – Pickford in uscita anticipa in qualche modo Bernardeschi in occasione di un cross insidioso dalla sinistra di Emerson.

101′ – Rilevato un fuorigioco di rientro di Belotti.

99′ – Cambio nell’Inghilterra: Grealish subentra a Mount.

97′ – Occasione Inghilterra: termina a lato un tentativo da fuori area di Phillips.

97′ – Cambio nell’Italia: Locatelli rileva Verratti.

96′ – Calcio d’angolo per l’Inghilterra determinato da una chiusura di Chiellini su Sterling.

92′ – Segnalata una posizione di fuorigioco di Bernardeschi.

91′ – Inizia il primo tempo supplementare con una novità nell’Italia: Belotti al posto di Insigne.

Cronaca 2° Tempo:

96′ – Si va ai supplementari!

96′ – Cartellino giallo per Chiellini per gioco scorretto su Saka.

92′ – Chiellini chiude con decisione su Saka lungo la fascia.

90′ – Segnalati sei minuti di recupero.

89′ – Il gioco ristagna in questa fase a centrocampo.

88′ – Un invasore di campo viene fermato a fatica.

86′ – Cambio nell’Italia: Bernardeschi subentra a Chiesa.

85′ – Si spegne sul fondo un tentativo di Shaw.

84′ – Cartellino giallo per Insigne per gioco scorretto su Phillips.

82′ – Il gioco riprende. Chiesa prova a rientrare.

80′- Buona chiusura difensiva di Phillips su Chiesa. L’esterno azzurro resta dolorante a terra dopo essere entrato in contatto con Walker.

79′ – Saka è fermato fallosamene sulla trequarti da Verratti.

78′ – Fallo commesso da Jorginho su Maguire.

76′ – Gli azzurri continuano a premere. L’Inghilterra è da tempo, quasi esclusivamente, sulla difensiva.

74′ – Cambio nell’Inghilterra: Rice lascia il posto a Henderson.

73′ – Palla-gol per l’Italia: Berardi, lanciato ottimamente da Bonucci, conclude al volo alto sull’uscita di Pickford.

71′ – Cambio nell’Inghilterra: Saka sostituisce Trippier.

69′ – L’Italia sulle ali dell’entusiasmo si ripropone in fase d’attacco.

67′ – GOL DELL’ITALIA! 1-1! Bonucci pareggia i conti ribadendo in rete da pochi passi un tentativo di testa di Verratti deviato da Pickford sul palo.

66′ – Secondo corner per l’Italia generato da un ottimo intervento difensivo di Maguire.

64′ – Donnarumma alza in corner un colpo di testa a centro area di Stones sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.

63′ – Terzo calcio d’angolo per l’Inghilterra.

62′ – Italia pericolosa: Chiesa si procura lo spazio per il tiro e impegna severamente Pickford.

60′ – Ravvisato un fallo di mano in fase di controllo di Emerson in area avversaria.

57′ – Occasione per l’Italia: Pickford si oppone in qualche modo ad un traversone teso dal fondo di Insigne.

56′ – Punizione di Shaw dalla sinistra e colpo di testa a lato di Maguire.

55′ – Cartellino giallo per Bonucci per gioco scorretto su Sterling.

54′ – Doppio cambio per l’Italia: Cristante e Berardi prendono rispettivamente il posto di Barella e Immobile.

53′ – Insigne si accentra da sinistra e conclude: pallone abbondantemente a lato.

51′ – Termina di poco a lato il calcio di punizione di Insigne.

50′ – Insigne è fermato fallosamente al limite dell’area da Sterling. Punizione interessante per Italia.

48′ – Pericolosa incursione in area azzurra di Sterling che entra in contatto con Bonucci. Il direttore di gara sorvola.

47′ – Cartellino giallo per Barella per gioco scorretto su Kane.

46’ – Inizia la ripresa. Non si registrano variazioni nei due schieramenti.

Cronaca 1° Tempo:

49′ – Finisce il primo tempo. Italia e Inghilterra vanno al riposo a Wembley con i padroni di casa avanti per 1-0. Decide, per il momento, una rete di Shaw al 2′. Gara decisamente avara di spunti di cronaca. Da segnalare, oltre al gol, soltanto una conclusione sul fondo di Chiesa.

49′ – Termina abbondantemente sul fondo un tentativo dalla distanza di Bonucci.

46′ – Verratti, sugli sviluppi di un tentativo di prima intenzione di Immobile respinto da Stones, chiama in causa Pickford con una conclusione priva della necessaria potenza.

45′ – Segnalati quattro minuti di recupero.

44′ – Rice è fermato da Di Lorenzo sulla trequarti.

42′ – Prolungata trama offensiva dell’Italia.

39′ – Ravvisata una posizione irregolare di Immobile.

38′ – Fallo commesso da Emerson su Rice poco oltre la linea mediana del campo.

35′ – Italia pericolosa con un’iniziativa personale di Chiesa: pallone di poco a lato.

34′ – Buona chiusura di Bonucci sul tentativo di Mount di servire Sterling.

32′ – Prolungata manovra degli azzurri che faticano a trovare varchi nell’attenta difesa avversaria.

30′ – Fallo commesso da Di Lorenzo su Mount.

28′ – Si spegne sul fondo un rasoterra dalla distanza di Insigne.

27′ – Giro palla dell’Italia all’altezza della linea mediana del campo.

26′ – Segnalata una posizione irregolare di Trippier.

25′ – Gli azzurri, per il momento, non riescono a rendersi pericolosi.

24′ – Jorginho prova a rientrare.

23′ – Il gioco riprende. L’Italia è in inferiorità numerica, Jorginho è a bordo campo.

21′ – Gioco fermo per soccorrere Jorginho rimasto contuso a terra dopo un contrasto con Sterling.

20′ – Fallo commesso da Chiellini su Kane.

19′ – Possesso palla dell’Inghilterra.

17′ – Segnalata erroneamente una posizione irregolare di Emerson.

15′ – Donnarumma controlla senza problemi un traversone dalla sinistra di Mount.

14′ – Secondo tiro dalla bandierina per la nazionale dei “Tre Leoni”. In realtà l’ultimo tocco è di Mount.

12′ – Primo calcio d’angolo per l’Inghilterra.

11′ – Fallo commesso da Verratti su Kane a centrocampo.

10′ – Buon intervento difensivo di Chiellini in occasione di un cross proposto dalla destra da Trippier.

9′ – Sterling è fermato fallosamente sulla trequarti da Chiellini.

8′ – Termina alto il calcio di punizione di Insigne.

7′ – Chiesa è fermato fallosamente da Shaw. Punizione piuttosto interessante per l’Italia.

5′ – Fallo commesso in fase d’attacco da Mount su Di Lorenzo.

2′ – GOL DELL’INGHILTERRA! 0-1! I padroni di casa si portano in vantaggio con una battuta al volo mancina di controbalzo di Shaw appostato sul secondo palo sugli sviluppi di un traversone dalla destra di Trippier. Match subito in salita per gli azzurri.

2′ – Il primo corner, generato da un malinteso tra Maguire e Pickford, è in favore dell’Italia.

1’ – Inizia a Wembley la finale degli Europei tra Italia e Inghilterra. Il calcio d’avvio è battuto dall’Italia.

Ecco le scelte di Mancini e Southgate. Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. A disposizione: Sirigu, Meret, Locatelli, Belotti, Berardi, Pessina, Acerbi, Cristante, Bernardeschi, Bastoni, Florenzi, Toloi. Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Phillips, Rice, Shaw; Mount, Sterling; Kane. A disposizione: Ramsdale, Johnstone, Grealish, Henderson, Rashford, Mings, Coady, Sancho, Calvert-Lewin, James, Saka, Bellingham.

Probabili formazioni Italia – Inghilterra:

Gigio Donnarumma giocherà, come al solito, tra i pali, davanti a lui la coppia di centrali sarà formata dal duo Bonucci-Chiellini e dal prezioso aiuto degli esterni Emerson Palmieri e Giovanni Di Lorenzo.

A centrocampo e in attacco, nessun cambiamento rispetto alle precedenti sfide: Barella, Jorginho e Verratti giocheranno in mezzo al campo con Chiesa e Insigne a fare da esterni alti e Immobile come punta.

L’Inghilterra si affaccia alla prima finale di un Europeo della propria storia con un 4-2-3-1. Pickford in porta, Walker e Shaw sugli esterni, Maguire e Stones al centro della difesa, Phillips e Rice amministreranno il centrocampo, Saka, Mount e Sterling giocheranno sulla trequarti e Harry Kane terrà da solo il peso dell’attacco inglese.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne

Inghilterra (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Phillips, Rice; Saka, Mount, Sterling; Kane

Precedenti e statistiche di Italia-Inghilterra

Prima finale Europea per i Tre Leoni, seconda in una delle maggiori competizioni dopo la finale del Mondiale casalingo del 1966.

L’Italia è alla quarta finale di un Europeo: i precedenti vedono una vittoria (1968) e due sconfitte (2000 e 2012).

Quella di domenica 11 Luglio 2021 valida per la Finale di Euro 2020 sarà la 9° sfida in partite ufficiali tra Italia e Inghilterra.
Il bilancio dei precedenti è nettamente a favore degli azzurri che hanno subito una sola sconfitta contro gli inglesi nel lontano 1977.

L’ultimo precedente in partite ufficiali è stata giocata ai quarti di Finale di Euro 2012 e l’Italia vinse 4 a 2 ai calci di rigore dopo che i 120 minuti si erano chiusi a reti bianche.

Nel 1990 ai Mondiali in Italia c’è stata la Finale per il 3° e 4° posto giocata a Bari e vinta dagli azzurri 2 a 1 con i gol di Roberto Baggio e Totò Schillaci.

Pre-Partita di Italia Inghilterra:

50 partite, tantissime emozioni e 2 finaliste, tra cui, incredibilmente, ci siamo anche noi. Gli ultimi 90 minuti di questo clamoroso Euro 2020 ci regalano una sfida inedita nel panorama del calcio per Nazionali visto che Italia e Inghilterra non si sono mai sfidate nell’atto finale di una coppa.

Per gli uomini di Roberto Mancini è la conclusione di un percorso clamoroso ed emozionante che ha riportato, una volta per tutte, l’intero popolo italiano a tifare per la propria Nazione e credere nella propria Nazionale.

La partita contro la Spagna non è stata tra le migliori dal punto di vista tattico, ma gli azzurri hanno capito i momenti della partita e hanno rispettato l’avversario, fino ad attuare l’ardua resistenza che ha portato la sfida ai rigori, premiando poi gli azzurri.

Nonostante ciò, abbiamo le carte in regola per regalarci un trofeo che manca dal 1968 e abbiamo la consapevolezza di essere noi, soli, contro il mondo. L’11 luglio 2021, alle ore 21:00, entreremo direttamente nella tana dei Tre Leoni, il Wembley Stadium e ascolteremo milioni di tifosi inglesi urlare il coro “It’s Coming Home” per metterci paura.

L’Inghilterra di Southgate, dopo una partita delicatissima portata ai supplementari contro un’ottima Danimarca, crede davvero nella vittoria finale. L’ambiente inglese è consapevole delle potenzialità della rosa e tutti sono sicuri che quest’anno quel coro rappresenti il vero.

Kane e compagni non possono fallire un’occasione così ghiotta in casa loro e la qualità della rosa può spaventare gli italiani: Sterling sta disputando una competizione monumentale, Phillips Rice sono le vere sorprese di questo Euro2020Kane, appena arrivate le fasi ad eliminazione diretta, ha sempre timbrato il cartellino e tanto altro.

Sarà nostro, arduo, compito spegnere i loro entusiasmi: ci affideremo alle parate di Gigio, alla grinta di Bonucci Chiellini, alla capacità di decidere i match di Insigne Chiesa, all’intelligenza di Jorginho e, magari, all’attualmente sopito talento di Ciro Immobile.

Perché se è vero che “Football it’s coming home”, allora, forse, sarebbe meglio riportarlo nella casa che per anni lo ha valorizzato, custodito e protetto, ovvero l’Italia.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€