Croazia-Italia 1-1: Video Gol e Risultato Qualificazioni Europei 12 Giugno 2015

Antonio Conte

Il video con i gol e gli highlights di Croazia-Italia: buon pari per gli azzurri a Spalato

Finisce 1-1 tra Croazia ed Italia nel grigio teatro a porte chiude dello Stadion Poljud. Al vantaggio di Mandzukic, condito da diverse polemiche, risponde il cucchiaio di Candreva su calcio di rigore. E’ sicuramente un buon punto per la squadra di Conte che, anche in virtù del pari della Norvegia contro l’Azerbaigian, blinda di fatto il secondo posto nel gruppo H, posizione che vale l’accesso ai prossimi campionati Europei.

La sintesi di Croazia-Italia

Al 6′ subito follia di Astori, ingenuo nell’atterrare Srna che si era allungato troppo il pallone sulla destra. Atkinson decreta giustamente il penalty di cui si incarica Mario Mandzukic. L’attaccante calcia davvero molto male e Buffon neutralizza senza troppi problemi salvando gli azzurri dallo svantaggio.

ALL’11’ SUCCEDE DAVVERO L’INCREDIBILE: gli azzurri riescono a trovare la via del gol con El Sharaawy, dopo un pallone tagliato di Candreva e un leggero tocco di Pellè ma il guardalinee sbandiera un fuorigioco inesistente. Sul capovolgimento di fronte la Croazia, in evidente superiorità numerica dovuta al fatto che gran parte degli azzurri si erano fermati a protestare, trova il gol beffa con Mandzukic che riscatta l’errore precedente dagli undici metri e capitalizza un assist dalla destra di Rakitic.

Al 18′ Perisic va via con evidente facilità a Marchisio sulla sinistra, mette in mezzo un pallone che, per una questione di centimetri, non viene impattato ancora da Mandzukic, a due passi dalla porta.

AL 32′ COLOSSALE OCCASIONE SPRECATA DA EL SHAARAWY: Pellè offre su un piatto d’argento al Faraone il pallone dell’1-1 ma il milanista, a qualche passo  dalla porta di Subasic, calcia clamorosamente addosso all’estremo difensore biancorosso.

AL 35′ CALCIO DI RIGORE PER L’ITALIA: calcio di punizione di Pirlo, Mandzukic svetta per contrastare Pellè ma allarga il braccio e tocca la sfera con la mano: rigore ineccepibile e Candreva, con freddezza glaciale, riporta in equilibrio il punteggio con un delizioso cucchiaio.

Nel recupero della prima frazione Pellè ha anche la chance di capovolgere il punteggio ma la sfera gli rimane troppo indietro e non riesce ad angolare il tiro esaltando i riflessi di Subasic.

Al 61′ ottimo schema sugli sviluppi di un calcio d’angolo dei croati, con Rakitic che pesca a perfezione Brozovic sul secondo palo; l’interista prova il tiro al volo con esiti però abbastanza disastrosi.

Un minuto più tardi potenziale occasione per gli azzurri: bella discesa a destra dell’inesauribile Candreva, cross in mezzo e colpo di testa sbilenco di El Shaarawy che anticipa di fatto anche Marchisio il quale avrebbe potuto concludere da posizione migliore.

Italia più pimpante in questa ripresa: Pirlo dal limite dell’area lascia partire un destro molto interessante ma la palla si alza troppo e l’azione sfuma.

TOCCA POI A PAROLO SFIORARE IL VANTAGGIO AZZURRO: sempre Candreva devastante a destra, palla messa a rimorchio con Pellè che a sua volta protegge e scarica per il centrocampista, il quale fallisce una ghiotta occasione concludendo troppo debolmente.

Lampo di Perisic al minuto 78: il croato si rende protagonista di un mancino assolutamente pericoloso, Sirigu, entrato al posto dell’infortunato Buffon, vola ma può solo sperare vedendo la palla sfiorare il palo.

Anche Rakitic punge negli ultimi minuti ma il suo piazzato non inquadra lo specchio non di molto.

I padroni di casa finiscono la gara in dieci uomini quando Srna, già ammonito, entra in chiaro ritardo su Marchisio costringendo Atkinson ad estrarre il secondo giallo e dunque il rosso.

Il tabellino di Croazia-Italia

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Srna, Vida, Schildenfeld, Pranijc; Brozovic, Rakitic; Perisic, Kovacic, Olic, Mandzukic.
A disp.: Vargic, Kalinic, Vrsaljko, Leskovic, Leovac, Jajalo, Badelj, Pjaca, Kramaric, Sharbini, Rebic, Kalinic.
CT: Niko Kovac

ITALIA (4-3-3): Buffon; De Silvestri, Bonucci, Astori, Darmian; Parolo, Pirlo, Marchisio; Candreva, Pellè, El Shaarawy.
A disp.: Sirigu, Padelli, Moretti, Ranocchia, Pasqual, Bertolacci, Vazquez, Soriano, Immobile, Sansone, Gabbiadini.
CT: Antonio Conte

Marcatori: 11′ Mandzukic (C), 36′ rig. Candreva (I)

Dario Camerota