Copa America 2019, 3° giornata gruppo C: probabili formazioni Cile-Uruguay ed Ecuador-Giappone

La Roja e la Celeste si sfidano il primato, i Samurai Blue e la Ticolor per il terzo posto.

Stanotte con le partite del gruppo C si chiuderà la fase a gironi della Copa America che è pronta ad entrare nella sua fase più calda. In questo gruppo tutto è ancora da decidere, con il primato che se lo contenderanno Cile ed Uruguay. Sia la Roja che la Celeste sanno che il primo posto permetterebbe di evitare la Colombia nei quarti e faranno di tutto per prendersi i tre punti. Al Cile, tuttavia, basterà anche un pareggio avendo vinto le prime due gare, cosa che non ha fatto l’Uruguay.

La Celeste, inoltre, a livello puramente matematico, rischia addirittura di finire terzo nel caso in cui subisca una goleada contro la Roja e contemporaneamente il Giappone travolga l’Ecuador. Scenario abbastanza improbabile, con i Samurai Blue ed Ecuador che giocheranno con ogni probabilità per il terzo posto. La sconfitta del Paraguay di ieri sera ha aperto la strada della qualificazione alle due nazionali, ma solo una riuscirà a qualificarsi come miglior terza. Un pareggio eliminerebbe entrambe le squadre, con il Giappone che sarebbe fuori per peggior differenza reti rispetto alla Blanquirroja. Chi si qualificherà ai quarti, avrà l’onore di affrontare i padroni di casa del Brasile.

PROBABILI FORMAZIONI

CILE-URUGUAY (Martedì 25 Giugno, ore 01:00)

Reinaldo Rueda vuole mantenere il primo posto e metterà in campo il miglior undici possibile. La Roja si disporrà in campo con il 4-3-3 con Arias in porta, Isla, Medel, Maripan e Beausejour in difesa, Aranguiz, Pulgar e Vidal a comporre il terzetto di centrocampo, mentre in avanti spazio al tridente formato da Fuenzalida, Edu Vargas ed Alexis Sanchez, trascinatore del Cile fino a questo momento.

Se Rueda chiama, Tabarez di certo non si tira indietro ed anche lui schiererà una formazione offensiva, rispondendo con il suo classico 4-4-2. Tra i pali spazio a Muslera, mentre Caceres, Godin, Gimenez Laxalt formeranno il quartetto difensivo. A centrocampo, Torreira Bentancur saranno i due centrali, con Nandez Lodeiro che si muoveranno sulle fasce. In attacco spazio al duo esplosivo formato da Cavani Suarez

CILE (4-3-3): Arias; Isla, Medel, Maripan, Beausejour; Aranguiz, Pulgar, Vidal; Fuenzalida, Vargas, Sanchez. Ct: Reinaldo Rueda

URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Godin, Gimenez, Laxalt; Nandez, Torreira, Bentancur, Lodeiro; Cavani, Suarez. Ct: Oscar Tabarez

ECUADOR-GIAPPONE (Martedì 25 Giugno, ore 01:00)

Nonostante due sconfitte in altrettante partite, Hernan Gomez può ancora giocarsi l’accesso ai quarti di finale e darà fondo a tutte le sue risorse. La Tricolor scenderà in campo con un 4-4-1-1 con Dominguez in porta, Velasco, Arreaga, Arboleda Ramirez in difesa, Gruezo, Mena, Orejuela Mendez a formare il quartetto di centrocampo, mentre in attacco Ibarra si muoverà alle spalle dell’unica punta Enner Valencia.

Il bel pareggio con l’Uruguay ha dato vita a Moriyasu dopo il brutto ed immeritato 4-0 subito con il Cile. Nonostante l’obiettivo dichiarato siano le Olimpiadi in casa, il Giappone cercherà di accedere ai quarti e punterà sulla formazione migliore. I Samurai Blue si disporranno con un 4-4-2 con Kawashima tra i pali, Iwata, Ueda, Tomiyasu Sugioka in difesa, Miyoshi, Shibasaki, Nakayama Nakajima a centrocampo ed in attacco dovrebbe rivedersi Takefusa Kubo assieme a Shinji Okazaki.

ECUADOR (4-4-1-1): Dominguez; Velasco, Arreaga, Arboleda, Ramirez; Gruezo, Mena Delgado, Orejuela, Mendez Carabali; Ibarra Mina; E. Valencia. Ct: Hernan D. Gomez.

GIAPPONE (4-4-2): Kawashima; Iwata, Ueda, Tomiyasu, Sugioka; Miyoshi, Shibasaki, Nakayama, Nakajima; Kubo, Okazaki. Ct: Hajime Moriyasu

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei