Chelsea: Sarri primo allenatore italiano in finale di Europa League

A distanza di 6 anni dall’ultima volta, il Chelsea di Roman Abramovich torna in finale di Europa League dove affronterà l’Arsenal di Unai Emery. 

Nel 2013 fu Rafael Benitez a portare i Blues alla conquista del secondo trofeo continentale; quest’anno toccherà a Maurizio Sarri provare a portare gli inglesi sul podio più alto dell’Europa League.

Sarri, come molti hanno già sottolineato , è il primo allenatore italiano in assoluto ad arrivare all’atto conclusivo della competizione da quando questa ha preso la denominazione “Europa League“.

L’ultimo ad aver raggiunto la finale di quella che al tempo si chiamava ancora Coppa Uefa, fu Alberto Malesani nel lontano 1998-1999. 

Una finale che il tecnico veneto vinse grazie al 3-0 che il suo Parma rifilò ai francesi dell’Olympique Marsiglia.

Sebbene al Napoli avesse quasi sempre snobbato l’Europa League, dando maggiore importanza al campionato, quest’anno la musica è totalmente cambiata. 

 

Infatti proprio la coppa tanto snobbata fino ad un anno fa, rappresenta, in questo momento, la via diretta per raggiungere una pace stabile e duratura con la pretenziosa tifoseria blues. 

Sarri primo tecnico italiano ad arrivare in finale di Europa League

La qualificazione aritmetica alla prossima Champions League conquistata in campionato ha riavvicinato notevolmente il tecnico italiano ai suoi tifosi che ora però chiedono la vittoria della coppa contro i cugini dell’Arsenal

Qualora il Chelsea riuscisse a battere i Gunners nella finale di Baku sarebbe non solo la seconda affermazione del club nella competizione, ma soprattutto sarebbe il primo titolo europeo per Sarri

Ed in più, il tecnico toscano sarebbe il terzo allenatore italiano a vincere un titolo europeo alla guida dei Blues.

Prima di lui ci sono riusciti solo Gianluca Vialli, che vinse la Coppa delle Coppe e la Supercoppa Uefa nel 1999, e Roberto Di Matteo che nel 2012 portò i londinesi sul tetto più alto d’Europa vincendo la Champions League.

 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi