Champions League: Liverpool – Bayern Monaco 0-0. Reds e bavaresi non si fanno male. La qualificazione si deciderà in Germania.

Termina 0-0 l’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Liverpool e Bayern Monaco disputata ad Anfield. Partita intensa ed aggressiva ma poco spettacolare, senza nessuna vera occasione. La qualificazione rinviata al ritorno il 13 marzo in Germania a casa del Bayern.

La squadra di Klopp deve fare a meno dello squalificato Van Dijk e degli infortunati Lovren, Gomez e Oxlaide-Chamberlain: il Liverpool si schiera col 4-3-3 con Alisson in porta, difesa con Fabinho arretrato a centrale assieme a Matip, Robertson e Aleaxander-Arnold terzini. Centrocampo con Henderson, Naby Keita e Winjaldum. Trio d’attacco Firmino, Salah e Manè.

Il Bayern Monaco di Niko Kovac è privo di Tolisso, Goretzka, Robben, Boateng e lo squalificato Mueller e si schiera col 4-3-3 con Neuer tra i pali, difesa con Kimmich, Sule, Hummels e Alaba. Centrocampo con Thiago Alcantara, Javi Martinez e James Rodriguez. Coman e Gnabry a supporto di Lewandowski.

Dopo i primi 10 minuti di studio, la prima occasione della partita arriva all’11° con un tiro al volo di Salah in area su lancio di Henderson, la conclusione è però centrale e non impensierisce Neuer. La risposta Bayern arriva al 12° quando Lewandowski viene anticipato in area da ottima posizione.

Al 16° ci prova Coman dopo una brutta palla persa dalla difesa degli inglesi, ma il tiro termina sull’esterno della rete. Al 23° Salah ci prova di testa da buona posizione ma spedisce a lato. Al 32° ghiotta opportunità per i Reds con Mané, che dopo un tiro ribattuto a Keita si ritrova il pallone sul dischetto del rigore ma calcia di poco a lato.

La partita è intensa e con buon ritmo anche se non particolarmente spettacolare, con le due compagini che alternato giocate più manovriere a fulminee ripartenze. Al 35° Gnabry con un bel diagonale destro impegna alla parata Alisson. Al 37° Mané prova una difficile sforbiciata in area, con la palla sul fondo.

Al 40° bella azione corale del Liverpool che porta Matip al tiro di prima in area con la sfera che sfiora di poco il palo. L’ultimo brivido del primo tempo arriva dopo un ottima triangolazione sulla trequarti degli offensivi dei Reds, chiusa da Firmino che entra in area e prova il pallonetto a scavalcare Neuer, il pallone termina però lontano dalla porta. 

 

La ripresa non cambia il canovaccio tattico delle due squadre, ma anzi forse ne esaspera il tatticismo e l’equilibrio in campo. Al 53° il Liverpool avrebbe una grossa chance, ma Kimmich è lucidissimo con una chiusura decisiva a campo aperto. Al 58° Gnabry col sinistro calcia di poco alto sopra la traversa.

Si arriva a metà ripresa con nulla da segnalare in una partita sospesa tra la parità di risultato e delle forze in campo, dove le cose migliori sono le due ottime e attente prestazioni difensive di ambo le retroguardie. Al 75° Gnabry calcia altissimo e inizia la girandola di cambi, ma la partita non si schioda dallo 0-0.

Al 78° James Rodriguez calcia male col destro. Il Liverpool prova un leggero forcing finale e l’occasione migliore capita a Mané con un colpo di testa, neutralizzato però da Neuer. Dopo 5 minuti di recupero, permane lo 0-0 nella partita delle 10 Coppe Campioni in campo, dove vince l’equilibrio e l’attenzione tattica. Si deciderà tutto al ritorno in Germania all’Allianz Stadion di Monaco.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco