Carpi, che succede? Due punti nelle ultime quattro e zona playoff a rischio

Tra le squadre al vertice che hanno decisamente rallentato nell’ultimo mese, un posto “speciale” lo occupa senza dubbio il Carpi. Gli uomini di Castori, addirittura in odore di possibile assalto al secondo posto fino a metà dicembre, sono colati a picco e ora occupano la settima piazza, con un margine di soli due punti sulla prima provvisoria esclusa dalla zona playoff, ovvero lo Spezia.

MODENA, ITALY – NOVEMBER 01: Kevin Lasagna of Carpi FC looks on during the Serie A match between Carpi FC and Hellas Verona FC at Alberto Braglia Stadium on November 1, 2015 in Modena, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

La squadra sembra aver perso vitalità, solidità e anche cinismo sotto porta. Le ultime quattro giornate di campionato ne sono la fotografia perfetta: due pareggi e due KO, appena due gol realizzati e ben sei incassati, di cui tre soltanto nell’ultima disastrosa trasferta di Benevento. Eppure quasi nessuno poteva aspettarsi quanto meno un risultato di tali proporzioni, dal momento che i biancorossi sono ad oggi coloro ad aver collezionato più punti lontani dalle mura amiche (17 in 12 incontri).

Domenica alle 12:30, davanti ai propri tifosi, servirà tornare a tutti i costi al successo. Di fronte ci sarà un Cesena in grossa difficoltà, a quota 24 e in piena lotta tra la zona retrocessione e quella playout. Per Lasagna e compagni sarà l’occasione ideale per rilanciare le proprie ambizioni in ottica pronto ritorno in Serie A.