Calendario Serie A 2020-21: date, big match e derby

Finalmente si riparte! È stato appena sorteggiato il calendario della Serie A 2020-21, un appuntamento che segue a ruota la fine della scorsa stagione, la quale ha incoronato la Juventus campione d’Italia per la nona volta consecutiva. Un calendario pesantemente condizionato dall’emergenza Covid-19, che ha costretto la Lega a posticipare l’inizio del nuovo campionato a metà settembre piuttosto che, come di consueto, a fine agosto.

La nuova Serie A abbraccia i graditi ritorni di Benevento e Crotone, due calorose piazze del Sud Italia, nonché l’esordio dello Spezia, compagine rivelazione della passata Serie B, che è riuscita a strappare il pass promozione dopo aver vinto i playoff. Sarà un campionato ricco di spunti d’interesse e di inediti con l’incognita Pirlo nuovo allenatore della Juventus, l’Inter di Conte che doivrà dimostrare di essere definitivamente maturata, l’Atalanta di Gasperini che proverà a compiere un ulteriore step e, magari, lottare per il titolo e le “solite” Lazio, Roma, Napoli e Milan che potrebbero recitare un ruolo da protagoniste. Andiamo a scoprire come si strutturerà il prossimo calendario e, in base a questo, capire quali potrebbero essere i momenti chiave della stagione.

Serie A 2020-21, calendario

Prima giornata: subito profumo di Champions

La prima giornata avrà luogo il 20 settembre 2020, ritorno il 31 gennaio, e non vedrà scendere in campo Inter e Atalanta che hanno chiesto alla Lega di posticipare le rispettive gare al fine di avere una settimana in più per recuperare. I nerazzurri di Conte sarebbero stati attesi da un debutto insidioso contro il temibile Benevento di Pippo Inzaghi, squadra schiacciasassi della passata Serie B che ha già posto le basi per non recitare un ruolo da mera comprimaria. All’Atalanta sarebbe invece toccato il big match contro la Lazio, una sfida dal profumo d’Europa che avrebbe fornito indicazioni ai due tecnici anche in merito allo stato di forma per affrontare la campagna europea.

Per quanto riguarda le altre big, la Juventus ricomincia, fatto piuttosto suggestivo, dalla Sampdoria nell’Alianz Stadium di Torino, lì dove poco più di un mese fa vinse il suo trentaseiesimo Scudetto. Il Milan attende il Bologna a San Siro per una sfida dal forte carico emotivo soprattutto per Pioli, mentre Napoli e Roma sono attese dalle trasferte di Parma e Verona. Completano il quadro un intigrante Fiorentina-Torino e Cagliari-Sassuolo, mentre sarà l’Udinese a tenere a battesimo lo Spezia di Italiano in un “derby bianconero” tutto da seguire e il Genoa darà il proprio bentornato al Crotone.

Dalla 2° alla 5° giornata: derby e tanti big match. Che inizio per la Juventus

Dopo l’esordio contro la Sampdoria la nuova Juventus di Pirlo verrà subito messa a dura prova dovendo affrontare la trasferta contro la Roma e la partita casalinga contro il Napoli. Sarà un primo banco per testare la reale consistenza del gruppo bianconero, nonché un compito improbo per Pirlo che si troverà subito a gestire due gare dispendiose non solo dal punto di vista fisico ma anche mentale. La seconda giornata prevede anche un gustoso Inter-Fiorentina, così come il derby emiliano tra Parma e Bologna, due squadre che puntano all’Europa quest’anno.

Inter attesa anch’essa da un inizio tutt’altro che facile, dovendo affrontare la Lazio in trasferta alla terza giornata. Sarà forse a questo punto che si cominceranno a delineare le gerarchie del nuovo torneo e si capirà se le due squadre di punta, Inter e Juve, avranno effettivamente qualcosa in più una rispetto all’altra. Si prosegue alla quarta giornata, dopo la prima pausa delle Nazionali, con il derby della Madonnina tra Inter e Milan, primo vero ostacolo di un certo peso per i rossoneri, che nelle due giornate precedenti scendono prima a Crotone per poi ospitare lo Spezia. Chiude il cerchio Milan-Roma alla quinta giornata, in concomitanza del derby campano tra Napoli e Benevento.

Calendario Serie A 2020-2021
Calendario Serie A 2020-2021

Derby d’Italia alla penultima e la lotta salvezza

Calendario che, dopo la quinta giornata, si “raffredda” leggermente venendo comunque punteggiato da diverse sfide di “cartello”, tra le quali spiccano un Roma-Fiorentina alla sesta giornata, stesso turno del derby “della Lanterna”, Lazio-Juventus e Atalanta-Inter alla settima, due trasferte da sempre molto insidiose per bianconeri e nerazzurri e Napoli-Milan all’ottava, dopo la seconda sosta causa Nazionali, un match che potrebbe dire molto sulla zona Champions League.

Per quanto riguarda la lotta salvezza, bisogna tenere d’occhio la sfida tra Spezia e Benevento della settima giornata, con gli spezzini che avranno già affrontato Milan, Fiorentina e Juventus e potrebbero dunque essere chiamati a una sorta di “ultima spiaggia”. Inizio “altalenante” per il Crotone che nelle prime quattro giornate affronta Milan e Juventus, ma può sperare di mettere qualche unto in cascina nelle gare contro Genoa, Cagliari e Sassuolo. Dopo le insidie Lazio all’ottava e Napoli alla decima, sarà tempo di scontri diretti anche per i calabresi che si troveranno di fronte lo Spezia all’undicesima, l’Udinese alla dodicesima e il Benevento alla penultima. Obiettivo dei “Pitagorici” sarà dunque limitare i danni nelle prime dieci giornate, accumulando più punti possibili contro le medio-piccole, superare un’altra accopiata di fuoco, tra la quindicesima e la sedicesima, con Inter e Roma, per poi arrivare alla sfida coi sanniti della penultima giocandosi il tutto per tutto.

Penultima giornata che offre nel menù anche il “derby d’Italia”, la gara Scudetto preannunciata, tra quelle che sono le formazioni più forti del campionato. Difficile dire chi potrà arrivare meglio alla sfida anche perché, essendo il penultimo turno, ambedue le squadre avranno già affrontato tutte le “big”. Considerazioni possono essere fatte sulla distribuzione degli impegni delle due squadre che, come detto, hanno entrambe un inizio piuttosto complicato, (soprattutto la Juventus), ma poi hanno un calendario piuttosto omogeneo, con il derby “della Mole” alla decima giornata e l’Inter che, dopo il Milan alla quarta, affronta un’altra “big”, il Napoli, solo alla dodicesima. L’impressione è che si assisterà nuovamente ad un campionato molto equilibrato con sorpassi e controsorpassi da ambo le parti. Per l’Inter un’ulteriore insidia potrebbe essere rappresentata dalla sfida alla Roma che cade alla 17^ giornata, appena prima della gara contro la Juventus, ma comunque i ragazzi di Conte hanno dimostrato buona continuità quest’anno e non dovrebbero accusare particolari cali.

La lotta per le zone europee, per concludere, verterà sempre sul filo della continuità, con varie squadre impegnate a contendersi i pass per le coppe continentali. Da segnalare, in questo caso, il derby della Capitale, in programma sempre alla penultima giornata, che potrebbe valere un posto in Champions come cinque anni fa, quando a trionfare fu la Roma di Garcia. Occhio alla “mina vagante” Atalanta che, dopo l’inizio difficile con la Lazio, ha diversi impegni più agevoli (Torino, Cagliari, Sampdoria, Crotone, intervallati dalla sfida al Napoli alla quarta giornata), e si è dimostrata forse la compagine più solida sotto il profilo della continuità.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus