Calciomercato Roma, ultimo giorno: Perotti-Fenerbahce, salta El Sharaawy e torna Smalling

L’esterno argentino lascia la maglia giallorossa dopo quattro stagioni. Niente da fare per il ritorno del Faraone, ma c’è quello del centrale inglese

Nell’ultimo giorno di calciomercato, la Roma ha ufficializzato addii ed arrivi. Anzi, ritorni. Nel primo caso rientra la partenza di Diego Perotti, trasferitosi dopo quattro stagioni in maglia giallorossa – rappresentata in 138 occasioni, realizzando 32 gol e 26 assist – al Fenerbache. L’accordo col club turco – che sembrava potesse saltare – è stato raggiunto sulla base di 3 milioni di euro.

Prima di partire alla volta di Istanbul, Perotti ha voluto salutare così la Roma ed i tifosi romanisti: “Ci sono tante foto da mettere per spiegare quello che è significato per me Roma e la Roma, ma penso che questa è quella più significativa. Sono stati 4 anni e mezzo pieni di momenti belli e anche brutti. Ma la vita e il calcio sono così, fino all’ultimo ho provato a dare il meglio di me anche se non sempre è andata come volevo. Avrò come consolazione che l’ultima partita l’ho giocata con la fascia di capitano e facendo due gol. Vorrei ringraziare la società, lo staff medico e tecnico, nutrizionista, magazzinieri, i cuochi e i camerieri e soprattutto i miei compagni che sono dei grandi giocatori e bellissime persone. Un abbraccio e sempre FORZA MAGICA!”, il testo del post pubblicato su Instagram.

https://www.instagram.com/p/CF9_9VWHMEd/?utm_source=ig_web_copy_link

A VOLTE (NON) RITORNANO – Nel pacchetto offensivo a disposizione di Fonseca, avrebbe dovuto far parte anche Stephan El Shaarawy Il classe ’92, dopo l’addio di Perotti e di Kluivert (in presto al Lipsia), sembrava vicino al ritorno. Ad impedirlo, però, oltre alle richieste economiche (sembrerebbe che l’ex Milan abbia chiesto 4,5 milioni), sono state le tempistiche ristrette. Magari si ritenterà per gennaio. Chi lo sa.

MEGLIO TARDI CHE MAI – Per un ritorno sfumato, ce ne uno concretizzato. La lunga, lunghissima, e a tratti pirandelliana, trattativa per Chris Smalling alla fine si è conclusa con la fumata bianca. La Roma ed il Manchester United sono riusciti a trovare un punto d’incontro. Il centrale inglese torna nella Capitale e titolo definitivo, grazie ai 15 milioni che il club giallorosso verserà nelle casse dei Red Devils.

L’affare, però, poteva saltare all’ultimo minuto. Dopo la notizia dell’ufficialità, ha iniziato infatti a diffondersi quella secondo cui la documentazione del trasferimento sarebbe stata incompleta a causa di un documento mancante. A tranquillizzare i già agitati cuori giallorossi è arrivata la conferma della Lega e della FIGC. Per domani pomeriggio alle 16:30 è previsto l’arrivo all’aeroporto di Ciampino.

Con una dichiarazione rilasciata al sito ufficiale della Roma, Smalling ha esternato tutta la gioia per la chiusura dell’affare: “Nella vita le cose che contano non arrivano mai in maniera facile”, ha commentato il giocatore al sito ufficiale giallorosso. La mia testa e il mio cuore sono sempre rimasti a Roma. Sono molto felice di essere uno di voi. Daje Roma”.

Anche Guido Fienga – che si è visto confermare l’inibizione per il caso del mancato rispetto delle norme Covid in occasione della gara col Napoli della scorsa stagione – commenta il ritorno di Smalling“Siamo contenti di poter riabbracciare Chris e di riaverlo come uno dei pilastri della nostra squadra“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili