Calciomercato Roma: offerti anche Under, Nzonzi e Gonalons per Suso, ma il Milan provoca chiedendo Zaniolo

La Roma sta provando a smorzare le richieste del Milan per Suso. Si parte da una valutazione pari a 40 milioni di euro, equivalente alla clausola di rescissione, ma i giallorossi stanno proponendo diverse contropartite tecniche: no a Pastore, Nzonzi e Gonalons, mentre Schick e Under piacciono ma non sono priorità. Così, i rossoneri provocano chiedendo Zaniolo 

Le prime amichevoli estive possono dire poco rispetto al lavoro svolto dai nuovi allenatori. Possono essere solo prese per le pinze, visto che la preparazione atletica in vista della nuova stagione risulta pesante per le gambe dei giocatori e le temperature non permettono di giocare con la giusta lucidità. Eppure, in queste partite si possono cominciare a delineare i nuovi principi di gioco e le idee tattiche.

Infatti, è palese come la nuova Roma di Paulo Fonseca sia basata su un 4-2-3-1 che deve impostare il gioco con il possesso palla e difendersi con aggressività nel pressing, con i tre trequartisti che hanno un ruolo centrale nella fase offensiva.

Ma anche il nuovo Milan di Marco Giampaolo si delinea precisamente su un 4-3-1-2 in cui il centrocampo ha il fulcro di tutto e due attaccanti che devono muoversi e posizionarsi in area di rigore tenendo conto dei due terzini di spinta sempre molto offensiva e una difesa alta. 

Da qui, quindi, nascono le idee per il calciomercato estivo, che tra l’altro ha visto Milan e Roma sfidarsi in due clamorose aste per Gianluca Mancini dell’Atalanta e Jordan Veretout della Fiorentina, entrambe vinte dai giallorossi, capaci di sborsare 26 milioni per il primo e 19 milioni per il secondo.

Eppure, nonostante tutto, il Milan sembra anche disposto a fare affari con la Roma, che si sta muovendo in maniera ufficiale, attraverso il procuratore, per Suso. Infatti, nelle ultime settimane ci sono stati diversi incontri con Alessandro Lucci a Casa Milan, al quale Paolo Maldini ha ribadito la possibilità di cedere lo spagnolo, che ha una clausola di rescissione pari a 38-40 milioni di euro.

C’è un grosso problema, però: la Roma non sembra disposta ad arrivare a questa cifra. Dall’altra parte, il Milan ha bisogno di fare plusvalenze, ma ha aperto le porte ad un minimo sconto, abbassando il valore del giocatore a 32-35 milioni di euro, bonus compresi, oppure all’inserimento di contropartite tecniche, però gradite a Marco Giampaolo.

Si è parlato di Patrick Schick, ma per il momento non sembra una priorità per i rossoneri, che trattano Angel Correa con l’Atletico Madrid e tentano di cedere Andrè Silva al Monaco e Patrick Cutrone al Wolverhampton. Si è pensato anche a Cengiz Under, ma sarebbe difficilmente adattabile nel modulo di Giampaolo, nonostante piaccia molto al Milan. 

Altri nomi proposti dalla Roma sono Javier Pastore, Steven Nzonzi e Maxime Gonalons, che tatticamente sarebbero anche perfetti nel nuovo Milan, ma non sono graditi alla società per età e costi, visto che hanno ingaggi elevati, oppure semplicemente non sono considerati all’altezza dei rossoneri.

Così, viste le difficoltà e le reticenze della Roma, il Milan ha lanciato una provocazione: “Volete Suso, ma non siete disposti a pagare i 40 milioni della clausola di rescissione? Benissimo, allora dateci Nicolò Zaniolo e non se ne parli più”. 

Frase sibillina, maccheronicamente interloquendo oppure una presa di posizione forte? Non si sa con precisione, ma sicuramente la Roma non ha nessuna intenzione di sacrificare il proprio gioiello per il fantasista spagnolo e valuta il talento italiano non meno di 60 milioni di euro. 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia