Calciomercato: pesante scontro Lotito-Mirabelli per Biglia

Pesante scontro in settimana tra il  presidente della Lazio Claudio Lotito e  il direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli.

I due si sono incontrati precisamente Martedì 20 Giugno per trattare il passaggio dalla Lazio al  Milan del centrocampista argentino Lucas Biglia, in scadenza con i biancocelesti nella prossima stagione.

Sembrava fatta per l’arrivo del centrocampista a Milano,  ma l’affare sarebbe clamorosamente saltato, con tanto di  furia del patron laziale, il quale, stando alle testimonianze di alcuni presenti, nonché alla ricostruzione del quotidiano romano “Il Messaggero”, si sarebbe furiosamente alzato da tavola pronunziando le parole “Meglio che me ne vado”.

Il motivo di un tale polemico gesto di rabbia da parte di Lotito sarebbe riconducibile ad un disaccordo fra le parti per la trattativa, in quanto il presidente biancoceleste vuole 25 milioni (bonus inclusi) per Biglia, ma Mirabelli non era disposto a farne sborsare ai rossoneri più di 15, colmando il gap economico con la contropartita tecnica di Riccardo Montolivo.

L’offerta rossonera, vista su un piano puramente logico-economico, non sarebbe male, considerando che si tratta di due giocatori entrambi traballanti sul piano contrattuale nonché entrambi non più giovanissimi-Biglia è un classe 86, Montolivo più vecchio di  un anno pressoché esatto, entrambi nati curiosamente nel mese di Gennaio. Sempre sul piano logico, una giustificazione per il rifiuto del presidente laziale-ma non per il suo comportamento…-potrebbe essere il fatto che ‘El Principito’-soprannome di Biglia (anche se può creare confusione con Icardi) ha dalla sua il fatto di essere un titolare nella sua squadra, di avere cioè partite nelle gambe, a differenza di Montolivo, il cui impiego nel corso delle stagioni è diventato sempre più altalenante-35  presenze nella stagione 2015/2016, addirittura solo 9 in quella appena conclusa.

Il problema principale per Lotito rimane comunque l’ingaggio del milanista, considerato troppo alto per le risorse economiche laziali.

 

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato