Calciomercato Napoli: rifiutati 160 milioni dal PSG per Allan e Koulibaly. Harit se parte Younes?

Presa di posizione forte da parte del Napoli.

Il presidente Aurelio De Laurentiis e il tecnico Carletto Ancelotti hanno rifiutato la maxi offerta di 160 milioni di € per Allan e Koulibaly arrivata dal PSG.

Il club parigino aveva già tentato di insinuare Allan, proponendo ai partenopei una super offerta di sponsorizzazione di 65 milioni più altri 35 in contanti, anche questa rifiutata dalla società campana. Rimane però aperta la possibilità di un nuovo assalto in Estate.

Per Koulibaly invece è stato fondamentale il consulto fra De Laurentiis e Ancelotti, con il presidente che era pronto a cedere e il tecnico che gli ha fatto cambiare idea.

Fonte “Twitter”

Sul fronte mercato in uscita c’è però un’altra novità: dopo Rog può partire anche Amin Younes.

L’attaccante tedesco trova poco spazio nel Napoli-giustamente preceduto da ben più esperti colleghi-e potrebbe gradire il trasferimento per potersi rimettere in gioco.

Per lui diverse richieste sia in Serie AGenoa per il dopo Piatek e il Chievo in crisi nera-che dalla sua madrepatria-Stoccarda. 

In caso di partenza del tedesco, i partenopei potrebbero investire sul mercato: il nome caldo è quello di Amine Harit.

Si tratta di un giovane centrocampista marocchino, classe 1997, proveniente curiosamente dalla Germania, ma ormai in rottura con lo Schalke 04, dati i non pacifici rapporti con il tecnico  di origini calabresi Domenico Tedesco.

Da Amin ad Amine quindi, uno potrebbe andare dall’Italia alla Germania, l’altro compiere il percorso diametralmente opposto, entrambi con lo stesso scopo, quello di mettersi-o meglio rimettersi- in gioco. 

Rimane ancora tutto da vedere. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato