Calciomercato Milan: Tutti I 32 Giocatori Osservati Da Mirabelli

Mirabelli, futuro direttore sportivo rossonero, ha viaggiato per due mesi e mezzo per seguire i possibili obiettivi di mercato, per poi tirare le somme e ridurre a 32 nomi la lista dei “più interessanti”.

during the Barclays Premier League match between Arsenal and Burnley at Emirates Stadium on November 1, 2014 in London, England.

La missione di Mirabelli è iniziata l’11 settembre con Chievo-Lazio, partita nella quale sono stati osservati i laziali Keita e De Vrji ed è terminata ieri sera con Fiorentina-Paok, dove sono stati visionati ancora una volta Bernardeschi, Badelj e Vecino, tre pupilli di Montella.

In questi 80 giorni è volato in Belgio per Tielemans, talento purissimo dell’Anderlecht e in Olanda per Bazoer e Dolberg dell‘Ajax, è arrivato fino al Portogallo per guardare da vicino Semedo, Carvalho e Gelson Martins, talenti dello Sporting, per poi fare tappa in Spagna, dove gli osservati speciali sono sempre Kovacic e Isco.

Mirabelli ha anche organizzato un tour in Inghilterra durato 5 giorni in cui ha visto 5 partite e altrettanti giocatori.
Si tratta di Mahrez, Tadic, Alexis Sanchez e l’ex Palermo e Roma Kjaer (osservato in occasione di United-Fenerbahce di Europa League), non tralasciando un vecchio obiettivo come Cesc Fabregas.

Due sono stati invece i viaggi organizzati in Germania, dove sono state prese informazioni su Rodriguez del Wolfsburg e sui gioiellini dell’ Hoffenheim Sule e Rudy, mentre ha approfittato dell’amichevole Italia-Germania per monitorare l’assai promettente Gnabry.
Nella spedizione francese invece ha potuto osservare i pezzi pregiati in casa Lione, con Tolisso, Fekir e Mammana corteggiati da mezza Europa

Mirabelli però non ha lasciato nulla al caso, non attenzionando solamente i calciatori nostrani, ma studiando attentamente anche le opportunità che potrebbe offrire la nostra Serie A.
In orbita Milan non ci sono solamente il trio-Fiorentina e i due calciatori della Lazio, ma anche il Papu Gomez per fare un nome, seguito dai compagni di squadra Conti e Kessié, dal cagliaritano Joao Pedro, passando per Paredes e Krejci, corteggiando anche il “Gallo” Belotti.

Per affondare i primi colpi però bisognerà aspettare il closing con i cinesi ed a gennaio scopriremo se il peregrinare  in lungo ed in largo di Mirabelli porterà qualche risultato o meno.