Calciomercato Milan: telenovela Bacca, non vuole andare via

Al Milan è tempo di diplomazia.

Il caso Donnarumma ha inizialmente sporcato la  serenità e l’entusiasmo dell’ambiente rossonero, ma provvidenziale è stato l’intervento di Vincenzo Montella nel tentare di ricucire i rapporti con il giovane portiere.

Opera di persuasione sarà necessaria per un altro giocatore, ma non per convincerlo a rimanere, bensì, di contro, ad andare via. Si tratta di Carlos Bacca, attaccante colombiano al Milan ormai dal 2015, e sempre più intenzionato a rimanere.

Ennesima telenovela per un giocatore la cui posizione al  Milan è sempre stata traballante da che si ha memoria.  Il colombiano è già stato sul punto di lasciare Milano per 2 volte, la prima già l’Estate scorsa, dopo la sua prima stagione rossonera, allorquando sembrava tutto fatto per il suo trasferimento al West Ham, ma poi arrivò la fumata nera. La seconda questo Inverno, ma la vicenda si concluse con la dichiarazione di incedibilità dell’attaccante da parte dell’allora amministratore delegato milanista Adriano Galliani.

Oggi l’organigramma societario è mutato, e con esso le priorità della società medesima, che dopo un pirotecnico inizio di campagna acquisti-con già ben 4 colpi messi a  segno- ha bisogno di concentrarsi sul mercato in uscita, insomma, vendere per fare cassa.

Nonostante le dichiarazioni del giocatore al sito sudamericano “El Heraldo”, in cui afferma di essere fermamente intenzionato a rispettare i termini del suo contratto triennale con il Milan, nonché di essere pronto per  il ritiro estivo rossonero-che partirà il 5 Luglio-la necessità nonché volontà della società sarebbe quella di cederlo. Una possibilità sarebbe quella di mandarlo sulla via del ritorno allo stesso club da cui i rossoneri lo prelevarono, 2 anni fa,  il Siviglia, ma su di  lui ci sarebbero anche Valencia e Olimpyque Marsiglia, entrambi intenzionati a corrispondere la cifra di 18 milioni richiesta dall’amministratore delegato milanista Marco Fassone.

E’ ovvio che la situazione adesso è complicata, date le differenti volontà delle parti, oltre al possibile sovraffollamento dell’attacco milanista in caso  di  permanenza del colombiano, dato l’ingaggio, fra gli altri, dell’attaccante portoghese André Silva dal Porto, e il possibile arrivo dalla Fiorentina di Nikola Kalinic-per questo ultimo era stata paventata  l’ipotesi di uno scambio proprio con Bacca.

L’attaccante colombiano si è comunque messo a disposizione della squadra, pronto a rimettersi al lavoro, onestamente memore delle  prestazioni altalenanti della sua ultima stagione.  

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato