Calciomercato Milan, è fatta: preso Pellegri dal Monaco

Calciomercato Milan, Pellegri è un nuovo attaccante rossonero: arriva in prestito oneroso con diritto di riscatto.

Chi si ricorda di Pietro Pellegri? La stellina del Genoa, che detiene il record per essere stato il primo millenials ad esordire in Serie A nonché, fino a poco tempo fa, il record come debuttante più giovane in assoluto della massima serie? Il classe 2001, nativo del capoluogo ligure, era andato a giocare nel principato di Monaco a gennaio 2018, sorprendendo diverse “big” del nostro campionato che gli avevano messo gli occhi addosso, e facendo storcere il naso agli addetti ai lavori, che vedevano emigrare uno dei migliori talenti nostrani.

Ebbene, a riportarlo in Serie A è il Milan: oggi la squadra rossonera ha chiuso la trattativa con il Monaco vestendo di rossonero il classe 2001. Si parla di un affare da un milione di euro per il prestito oneroso, con diritto di riscatto fissato a sei milioni e il 20% a favore della squadra francese in caso di futura rivendita.

Pietro Pellegri: al Milan in cerca di riscatto

Ma come se l’è passata Pellegri negli ultimi tre anni e mezzo in Francia? Piuttosto male. Il suo talento è stato intaccato da una serie di problemi fisici che ne hanno limitato al lumicino le presenze in campo: appena tre spezzoni di partita tra il gennaio e il giugno 2018. Altrettanti nell’intero arco della stagione 2018/19. Solo l’ultimo campionato ha visto Pellegri giocare con una maggiore continuità, nonostante non sia stato sempre integro fisicamente: 16 presenze con un gol e un assist. Nel mezzo un’apparizione in maglia azzurra datata novembre 2020, in un’amichevole contro l’Estonia. Quanta fame di gol può avere un ragazzo che ne ha segnato solo uno in tre anni? Il Pellegri che arriva al Milan, dunque, è un’incognita, ma ha sicuramente voglia di dimostrare il suo valore.

Come può utilizzarlo Pioli

Da capire cosa vorrà farne Pioli. Il Milan ha già due pedine nel ruolo di prima punta. Pedine che rispondono ai nomi piuttosto pesanti di Zlatan Ibrahimovic e Oliver Giroud. Viste le premesse, Pellegri potrebbe ritrovarsi a dover scendere in campo quando i due “titolari”, non più così giovanissimi, dovessero riposare. Difficile, ma non impossibile, che il giovane attaccante provi a sparigliare le carte in tavola, costringendo Pioli a rivedere le gerarchie offensive.

Un altro scenario plausibile è quello che lo vede impiegato, all’occorrenza, sulla trequarti, centralmente a supporto della prima punta, o a destra per sfruttarne il piede forte, una zona di campo dove comunque Pioli conta già su Castillejo e Saelemakers, ma la concorrenza potrebbe essere meno spietata.

A prescindere da discorsi di natura tattica, Pellegri potrebbe già arrivare a Milano già stasera. Il classe 2002 ha bisogno di mettersi alle spalle le ultime stagioni difficili e al Milan può trovare l’ambiente giusto per ritrovarsi senza subire eccessive pressioni. Davanti, per ora, ha tre mostri sacri, ma il futuro dell’attacco rossonero può essere nelle sue mani.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€