Calciomercato Milan, è fatta: preso Adli, ma resta al Bordeaux in prestito

Dopo settimane di voci spesso surreali su ogni tipo di profilo, con i soliti centordici nomi spiattellati su ogni tipo di sito di calciomercato, alla fine se ne è concretizzato uno: Yacine Adli. Che non è l’altro Adli, Amine, anche lui classe 2000 e nessuna parentela, che un altro “esperto”, nel dare la notizia del passaggio dal Tolosa al Bayer Leverkusen, scambiò per Yacine parlando di affare sfumato per il Milan.

Il francese di origini algerine, classe 2000, lascerà dunque il Bordeaux, ma non in questa sessione di mercato poiché il Milan, infatti, ha deciso di lasciarlo in prestito ai girondini fino al giugno 2022 e per due buoni motivi: 1) farlo crescere lasciandolo giocare con continuità e 2) per sborsare solo 10 dei 17 milioni richiesti. Con questa mossa è dunque arrivato anche uno sconto.

In questi minuti il ragazzo sta sostenendo le visite mediche. I rossoneri potranno ora concentrarsi sulle ultime operazioni, su tutte Romain Faivre, per completare la rosa e potrebbero esserci parecchie sorprese sul nome, come già successo in passato da quando Paolo Maldini e Frederic Massara si sono insediati.

Non saranno i tre giorni del condor del compianto Adriano Galliani, ma ci sarà da divertirsi. Forse.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana