Calciomercato Juventus Gennaio 2022: obiettivi e possibili cessioni

Obiettivo rinascita per i bianconeri che puntano a cogliere le occasioni che arriveranno dal mercato nei reparti d’attacco e centrocampo.

Il 2021 della Juventus si è chiuso con un bilancio assai inedito rispetto al glorioso decennio che ha preceduto quest’annata.

I bianconeri hanno messo in bacheca due trofei, ma allo stesso tempo hanno evidenziato una flessione significativa che non vede più la “Vecchia Signora” come la dominatrice di un tempo, bensì una squadra con alcune lacune da dover ricostruire.

Saranno, dunque, importanti le finestre di mercato oltre che le idee della società bianconera per sovvertire una stagione che, per adesso, vede la Juventus al quinto posto della graduatoria di Serie A, ma anche in gioco per Coppa Italia e Champions League.

La finestra del mercato di gennaio servirà, alla squadra di Allegri, per amalgamare bene il gruppo e per cogliere le occasioni più importanti che il mercato può offrire, sia per quanto riguarda le cessioni, sia per gli acquisti, con particolare attenzione alla fase offensiva.

Juventus, le possibili cessioni: Ramsey e Arthur possono salutare

Cedere per monetizzare. Questo sarà il motto della dirigenza bianconera quando si siederà al tavolo delle trattative per pensare di vendere uno dei propri giocatori.

La Juventus non snaturerà la rosa, specie a gennaio dove era abitudine acquistare solo pochi innesti per non rompere l’equilibrio della squadra, ma la situazione di classifica potrebbe permettere la società torinese di fare, quest’anno, uno strappo alla regola.

Nessun dubbio sui portieri che rimarranno almeno fino a fine stagione con Perin che dovrebbe continuare ad avere il ruolo di secondo di Szczesny.

Anche Bernardeschi, da tempo considerato uno dei giocatori da cedere, è proiettato verso una riconferma e un rinnovo del contratto che è figlio delle ottime prestazioni dell’ultimo mese.

C’è da capire la situazione legata a Matthijs De Ligt che non è assolutamente un giocatore che la Juventus vorrà cedere in tempi brevi, ma le dichiarazioni del suo agente, Mino Raiola, non possono far stare totalmente tranquilli i tifosi bianconeri.

La sua cessione, specie a gennaio, resta comunque un evento dalla percentuale di realizzazione bassa.

Gli occhi, invece, sono puntati sul centrocampo perché se Locatelli è inamovibile e McKennie si è spesso rivelato utile alla causa, gli altri sono tutti possibili partenti.

In primis, Aaron Ramsey che è fuori dal progetto di Allegri, anche a causa dei tanti infortuni stagionali, e il suo ingaggio da 7 milioni l’anno è assolutamente da alleggerire. La squadra che, attualmente, ha richiesto informazioni per lui è il Newcastle che ha bisogno di un leader capace di togliere la squadra dalla spinosa situazione di classifica, prima di pensare ad una faraonica campagna acquisti estiva.

Per lo stesso discorso d’ingaggio, c’è anche Rabiot nella lista dei partenti. Allegri nutre di buona fiducia per il ragazzo, ma le prestazioni e lo stipendio non permettono una riconferma del giocatore che è seguito in Premier League.

C’è anche Arthur nella lista dei partenti: il brasiliano è stato a lungo infortunato e nonostante sia un giocatore che Allegri apprezza, potrebbe essere ceduto in caso di offerta irrinunciabile.

Juventus, gli acquisti: è caccia all’attaccante, sogno Pogba in scadenza

Proprio legandosi al discorso Arthur si può parlare della possibile campagna acquisti che la Juventus potrebbe fare perché, negli ultimi giorni, era apparsa la notizia di uno scambio con Luis Alberto della Lazio.

Il trequartista servirebbe non poco ai bianconeri e Sarri ha bisogno di un centrocampista di equilibrio come Arthur, fatto sta che, attualmente, sono solo voci di mercato.

Ciò che è certo è che i bianconeri vogliono un bomber di razza visti gli scarsi risultati offensivi dei giocatori attualmente a disposizione.

I nomi in lista sono tantissimi tra i quali spiccano, sopra tutti, quelli di Pierre Emerick Aubameyang e Mauro Icardi.

Lasciando stare la suggestione Dusan Vlahovic, più consona per discorsi di mercato estivo, l’idea più accreditata vedrebbe il bomber dell’Arsenal, Aubameyang accasarsi in bianconero.

L’attaccante del Gabon è in rotta con Arteta e la società dei Gunners che lo hanno messo fuori squadra visti i recenti screzi. Un giocatore del suo calibro difficilmente accetterà di restare a lungo fuori rosa e la soluzione più probabile è proprio quella di una cessione o di un prestito.

L’idea del prestito stuzzica la Juventus che vedrebbe in Aubameyang un ottimo interprete offensivo.

Mai tramontata, invece, l’idea Mauro Icardi, sempre in prestito, ma il PSG ha fiducia nell’attaccante argentino (a segno proprio prima delle vacanze natalizie) rendendo questa idea più difficile da concretizzare rispetto al giocatore dell’Arsenal, seppur non impossibile.

Sullo sfondo c’è anche l’idea Edinson Cavani, in rottura con il Manchester United, ma i dubbi, in quel caso, sono soprattutto anagrafici.

A centrocampo le idee principali sono due: Zakaria è l’obiettivo primario, mentre Paul Pogba è il solito sogno che i bianconeri non abbandoneranno mai.

Eppure c’è una possibilità per il francese che, attualmente, è in scadenza di contratto con il Manchester United e sembra non voler rinnovare rendendosi disponibile di parlare con altre società. La difficoltà riguarda proprio le contendenti, ovvero PSG e Real Madrid.

Lo svizzero, invece, può essere più affascinato dall’idea di vestire la maglia bianconera e anche lui è in scadenza di contratto. Occhio a Roma e Borussia Dortmund che possono contrastare l’idea di mercato della Juve.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€