Calciomercato, attenta Fiorentina: se parte Sousa dirà addio anche Kalinic

Ha conquistato in meno di due anni il cuore dei tifosi Viola ma la sua permanenza alla Fiorentina nella prossima stagione è tutt’altro che scontata.

Parliamo di Nikola Kalinic che, nel corso di una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha parlato del suo futuro: “A Firenze la mia famiglia sta bene, mi sento a casa. Il rapporto con la città è molto bello, l’affetto ora è anche aumentato. Restare anche senza Sousa? Dovrei fare una riflessione importante. È un grande allenatore e gli devo tutto, mi ha voluto qui e mi ha fatto rinascere. La sua presenza è importante. In ogni caso ho ancora due anni di contratto con la Fiorentina“.

Insomma dopo aver rifiutato nel mercato di gennaio le proposte indecenti ricevute dalla Cina e in particolar modo dal Tianjin Quanjian allenato da Fabio Cannavaro, dimostrando un attaccamento non comune nei confronti della maglia Viola e della città di Firenze, Kalinic potrebbe comunque dire addio in caso di partenza di Sousa: la clausola rescissoria fissata a 50 milioni sembrerebbe proibitiva per molti club europei ma non ha scoraggiato gli assalti cinesi che a questo punto, dopo le parole di Kalinic, potrebbero presentare per giugno nuove offerte alla dirigenza della Fiorentina.