Cagliari-Inter 1-3, dichiarazioni post-partita Conte: “Grande mentalità da parte dei miei ragazzi, non era affatto facile reagire all’eliminazione Champions e allo svantaggio immeritato”

Termina 1-3 per l’Inter il match contro il Cagliari valido per l’undicesima giornata del campionato di Serie A. Ai padroni di casa non basta il vantaggio firmato da Sottil, nel finale di gara i nerazzurri rimontano grazie ai gol di Barella, D’Ambrosio e Lukaku.

Sulla partita: “Grande partita e grande vittoria. Ci tengo tanto a complimentarmi con i ragazzi per la gara oltre che fisica anche mentale che hanno disputato. Subire gol al primo tiro in porta sarebbe stato devastante per tutti, ma sono stati bravi ad imporre il proprio dominio anche nella ripresa”.

Finalizzazione: “E’ la seconda gara consecutiva tra tutte le competizioni che i migliori in campo li fanno i portieri che ci affrontano. Questo è sicuramente segno di grande spinta offensiva, ma forse anche di poca precisione nella conclusione finale. Dobbiamo essere più cinici”.

Antonio Conte, 51 anni, allenatore dell’Inter

Passaggio a 4 dietro: “Passare a 4 dietro è uno dei piani alternativi che può utilizzare l’Inter. Voglio una squadra che cambi in base all’occorrenza. Parlare da fuori è troppo facile, vivere i giocatori in allenamento e prendere delle decisioni vi assicuro che è molto più complicato”.

Barella ed Eriksen: “Barella è quel calciatore estremamente forte, in grado di crescere partita dopo partita. Per diventare un top deve iniziare a vincere qualcosa e stiamo lavorando anche per questo. Eriksen ha fatto una buona gara, ma mi piace valutare il lavoro di tutti. Vi assicuro che vincere come abbiamo fatto noi, dopo la delusione di Champions è una cosa tutt’altro che scontata”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi