Bayern Monaco, con Heynckes torna la disciplina: che fine farà James Rodriguez?

Un vero e proprio ritorno al passato quello di Heynckes sulla panchina del Bayern Monaco. L’allenatore, chiamato a sostituire Carlo Ancelotti, arriva in veste di traghettatore, con lo scopo di creare basi solide a quello che sarà il suo successore. Il tecnico del triplete 2013 si è sempre contraddistinto quanto a forte personalità e regole ferree dentro e fuori dal campo. I senatori saranno rimessi al centro del progetto. 

“Per nessun’altra squadra al mondo sarei tornato in attività. Il mio non è un ritorno, è un atto di amicizia nei confronti di Hoeness e Rummenigge”. Un gesto amichevole, quindi, quello fatto dal tecnico, verso una società che lo ha richiesto con insistenza per fare da traghettatore fino a fine stagione. Il compito che avrà il neo-allenatore dei bavaresi, in accordo con la dirigenza, sarà di “opprimere” un po’ quella che è la libertà dei calciatori, di aumentare il dialogo faccia a faccia con i suoi e dare più spazio ai senatori. Punti, quest’ultimi, che sembravano mancare nella gestione Ancelotti, considerato troppo permissivo con i giocatori.

 

Un cambio radicale, quindi, con il solo obbiettivo di dare una scossa. Quello imposto da Heynckes si può considerare un vero e proprio regime, che ha lo scopo di creare un unico grande gruppo. Diversi i cambiamenti a cui si dovranno attenere i suoi calciatori, ad esempio è stato vietato completamente l’uso del cellulare negli spogliatoi. Per questione di rispetto reciproco verrà multato chi si presenterà in ritardo agli allenamenti. I giocatori avranno il compito, inoltre, di sistemare il loro angolo di spogliatoio e dovranno salutare tutti i membri dello staff Bayern, dal giardiniere al massaggiatore. Infine, al termine di ogni allenamento la squadra dovrà pranzare insieme


Sistema di regole ben preciso, che sembra soddisfare quelli che sono i veterani – anche perché completamente al centro del progetto – della squadra, ma contrariare i “nuovi”. Primo tra tutti James Rodriguez. Nel primo match giocato dal Bayern, contro il Friburgo, il tecnico tedesco ha infatti deciso di dare spazio ai famosi senatori: Hummels, Boateng, Robben e Müller. Togliendo spazio in campo al calciatore colombiano, che non sembra far par parte degli schemi di Heynckes. Proprio Müller sembrerebbe il problema principale del non inserimento nel gruppo da parte del “Diez”, visto da tutti come il nemico del calciatore tedesco per quanto posizione in campo. Problematiche, queste qui, che verranno discusse poi nella prossima sessione di mercato. Fatto sta che sembrerebbe essere già arrivata alla conclusione l’avventura di James Rodriguez con la maglia del Bayern Monaco. 

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi