Australian Open, i risultati di oggi 17/02/2020: Tsitsipas elimina Nadal. Sorpresa Muchova

Se alla fine del secondo set qualcuno avesse detto a Stefanos Tsitsipas che sarebbe andato a giocarsi la semifinale contro Medvedev, forse si sarebbe preso degli improperi. Perché quando ti trovi davanti a Nadal, un fuoriclasse da 20 titoli slam in carriera, e hai appena perso il secondo set 6-2, il pensiero di una rimonta ti sembra solo uno stimolo psicologico a non mollare, più che una possibilità concreta.

Invece Tsitsipas l’impresa l’ha compiuta: ha rimontato due set di svantaggio al re della terra rossa e, sul cemento della Rod Laver Arena, si è conquistato la possibilità di giocarsi la semifinale (seconda per lui in carriera, dopo quella dell’ultimo Roland Garros), contro il russo Medvedev. Nadal aveva cominciato il match lavorando molto bene con il rovescio, tenendo gli scambi, e costringendo l’avversario a giocare su palle angolate o molto attaccate al corpo, per poi colpirlo con lungolinea. Strategia che aveva pagato fino a fine secondo set, quando il biondo greco, sfiancato dai tanti turni in battuta tenuti da Nadal a zero, tornava negli spogliatoi sotto il punteggio di 3-6, 2-6.

Di lì la rimonta, cominciata soprattutto perché Tsitsipas eleva la propria qualità al servizio (saranno ben 17 gli aces del greco alla fine del match). Il classe ’98 è riuscito a rimanere in partita nel terzo set, concluso solo al tie-break, poi ha sfruttato il calo mentale dell’avversario, che gli ha ceduto il quarto parziale sul 6-4. Alla fine è arrivata una sofferta vittoria, per 7-5, a dimostrazione del fatto che Nadal riesce a reagire ai propri momenti di difficoltà in partita, e si mantiene in vita fino alla fine.

In semifinale ci sarà il russo Medvedev, grande favorito del torneo, che ha sofferto nel primo set (7-5), poi ha fatto un sol boccone del connazionale Rublev, sconfitto con i punteggi 6-3, 6-2.

Torneo femminile: Barty out a sorpresa

Sorprese anche nel torneo femminile, dove la padrona di casa Barty si è arresa in tre set alla ceca Muchova. Dopo aver dominato il primo parziale (6-1), la numero uno al mondo conquista un break nel secondo, e pare avviarsi tranquilla verso la semifinale. La Muchova chiede però un timeout per farsi misurare la febbre e, al rientro dagli spogliatoi, inizia un’altra gara con la ceca che riesce ad imporsi 6-3, 6-2.

L’altro quarto di giornata prevedeva un derby tutto americano tra Jennifer Brady e Jessica Pegula. A spuntarla è la ragazza dell’UCLA, che ha vinto il match con i punteggi 4-6, 6-2, 6-1.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus