Atalanta-Verona 3-2: errore Var, arbitro e regolamento sul gol da annullare di Di Carmine

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini batte in rimonta, per 3-2, il Verona di Ivan Juric e sale a quota 28 in classifica. Partita caratterizzata da un potenziale errore Var che avrebbe favorito il gol dell’iniziale vantaggio degli scaligeri a firma di Di Carmine.

Var si o Var no? Questo è il dilemma che divide ancora oggi milioni di appassionati circa l’utilizzo del Video Assistant Referee nel mondo del calcio. 

Secondo alcuni l’utilizzo del Var snatura troppo il gioco, secondo altri serve invece ad evitare innumerevoli fraintendimenti e a chiarire eventuali situazioni che, durante una partita, possono umanamente sfuggire ad un direttore di gara. 

La questione è delicata e probabilmente lo sarà sempre anche alla luce di quanto accaduto in Atalanta-Verona di ieri (gara che ha visto i bergamaschi vincere per 3-2) dove, secondo alcuni, c’è stato un errore Var abbastanza grossolano. 

Il tutto ricade sul gol dell’iniziale vantaggio degli scaligeri a firma di Di Carmine che trasforma in rete un assist, direttamente da fallo laterale, di Faraoni. Proprio la rimessa laterale dalla quale è scaturito il gol degli uomini di Juric sarebbe l’oggetto incriminato.

Infatti le polemiche, quelle giustificabili, dell’Atalanta ricadono sul fatto che la suddetta rimessa sia stata battuta circa 8 metri più avanti rispetto al punto in cui il pallone era uscito precedentemente. E cosa che ha destato ancora più perplessità è il fatto che dal punto effettivo in cui la rimessa doveva realizzarsi, Rrahmani, difensore del Verona, si trovasse già col pallone in mano pronto a far riprendere il gioco. 

Dalle immagini si nota chiaramente che il numero 13 gialloblu, accorgendosi di come Faraoni fosse stato più veloce di lui a far riprendere il gioco, rilancia fuori il pallone, mentre il compagno serve a Di Carmine l’assist dell’1-0. Ora la domanda che a molti è sorta spontanea dinanzi a tale episodio è la seguente: ma il Var poteva/doveva intervenire?

Atalanta-Verona 3-2, presunto errore var
Foto profilo di una pagina “Facebook” dedicata al Var

Atalanta-Verona, errore Var: si o no?

La risposta alla domanda se il Var abbia sbagliato o meno in occasione del gol Di Carmine è semplicemente NO. Il gol dell’attaccante gialloblu, almeno per come si è svolta l’azione, è regolare. 

Si può contestare ovviamente la posizione in cui è stata effettuata la rimessa laterale, la quale andava effettuata circa 8 metri più indietro, ma non si tratta chiaramente di un errore Var. 

Il regolamento dice infatti che il Var non può intervenire per una rimessa laterale che viene effettuata più avanti o più indietro rispetto al punto effettivo dal quale dovrebbe partire. Anche perché, rigori a parte, per il Var, non è prevista la possibilità di revisionare le riprese di gioco. 

Sarebbe spettato quindi all’arbitro il compito di stoppare eventualmente il gioco vista la presenza, seppur breve, di due palloni in campo nello stesso momento.

Ed in questo senso va detto che Valeri avrebbe dovuto fermare il gioco solo nel momento in cui il pallone, tenuto in mano da Rrahmani, avesse disturbato fisicamente l’azione successiva alla ripresa del gioco.

Alla luce di tutto ciò quindi la domanda è la seguente: il pallone tenuto in mano dal difensore kosovaro disturba “fisicamente” il gioco? Chissà. Forse si, forse no, ma se notiamo lo svolgersi dell’episodio, ci accorgiamo di come l’Atalanta fosse più impegnata a protestare che a seguire l’azione. 

Conclusione: il Var non poteva intervenire. La rimessa laterale era sotto gli occhi dell’arbitro e dei suoi assistenti, pertanto sarebbe spettato a loro far rispettare la corretta posizione di battuta della stessa, così da evitare anche le successive proteste della squadra di casa. 

 

 

 

 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi