ASL bloccano Salernitana-Venezia, Bologna-Inter, Atalanta-Torino e Fiorentina-Udinese

Le Asl hanno bloccato ben quattro partite di Serie A. La situazione Covid è preoccupante ma la Lega ha già negato di voler rinviare le partite. Per adesso non c’è stata ancora nessuna decisione ufficiale in merito ai match che si dovrebbero giocare oggi.

I casi Covid in campionato continuano ad aumentare. Dopo la sosta natalizia, la Serie A dovrebbe ripartire oggi ma già riaffiorano i primi problemi. Sono tantissime le squadre che stanno diventando dei veri e propri focolai. La prima tra tutte è stata la Salernitana. I granata, infatti, non sono partiti neanche per la trasferta di Udine della scorsa giornata di campionato, nonostante i bianconeri si fossero presentati in campo.

Proprio la partita dei campani contro il Venezia potrebbe non giocarsi. L’ASL di Salerno ha bloccato la squadra di Stefano Colantuono che doveva giocare in casa per il focolaio. Il gruppo è stato messo in quarantena e quindi non potrà scendere in campo contro i veneti.

Serie A, la Lega non vuole rinvii

Il caso più recente è quello di Bologna-Inter che si dovrebbe giocare tra meno di due ore. L’AUSL di Bologna, però, ha fatto sapere che l’incontro contro i nerazzurri non si giocherà con quest’ultimi che erano già arrivati a destinazione. La decisione è stata presa ieri pomeriggio. I rossoblù hanno tantissimi indisponibili tant’è che lo stesso Siniša Mihajlović aveva ironizzato sul fatto di essere l’allenatore più pagato al mondo in quanto allenava anche i giovani della primavera, gli unici disponibili.

Trasferta bloccata anche per il Torino che doveva essere di scena a Bergamo contro l’Atalanta. Per i granata è scattata una bolla fiduciaria e la squadra è in quarantena, dato che i positivi sono otto. L’ASL di Torino ha impedito l’allontanamento dei giocatori dalle proprie abitazioni. Lo stesso anche per l’Udinese che non partirà per Firenze. I friulani sono in quarantena fino al 9 gennaio e forse rischiano di non giocare neanche la prossima contro l’Atalanta.

Nella squadra di Gabriele Cioffi i positivi erano sette e adesso se ne sono aggiunti altri due. I bianconeri hanno chiesto il rinvio della partita alla Lega che è stato rifiutato. Dunque, le squadre non sono partite per le trasferte e si aspetterà di decidere quale sarà il loro destino e quello dell’intero campionato.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione