Arsenal: altro record per Martinelli

Dopo appena tre partite, Gabriel Martinelli ha già stabilito un nuovo record con la maglia dell’Arsenal divenendo il giocatore più giovane dei Gunners a segnare una doppietta.

A Londra sono tutti pazzi per Gabriel Martinelli. Al brasiliano dell’Arsenal sono bastate solo tre partite per far innamorare i tifosi di lui, tanto che lo hanno già ribattezzato come il nuovo Neymar. Un paragone forse azzardato considerato che il giocatore ha appena 18 anni, ma le qualità per sfondare e diventare un top player ci sono tutte.

Inizialmente, i sette milioni spesi dai Gunners per portarlo via dall’Ituano sembravano troppi ed invece Martinelli sta dimostrando da subito di poter valere il triplo. Dopo averlo acquistato, l’intenzione dell’Arsenal era di cederlo in prestito, ma Emery ha bloccato tutto, convinto di poterlo inserire gradualmente nei meccanismi della squadra ed ha avuto ragione. Nella prima gara di Carabao Cup, dove è partito titolare, Martinelli ha siglato una doppietta al Nottingham, mostrando le sue qualità.

E ieri sera, contro lo Standard Liegi in Europa League, Martinelli è entrato subito nella storia dell’Arsenal. Con la doppietta messa a segno ai belgi, il brasiliano è diventato il giocatore dei Gunners più giovane nel segnare una doppietta in Europa. Record che fa coppia con quello in Carabao Cup, dove è diventato il più giovane brasiliano di sempre ad aver segnato con la maglia di un club inglese.

Tre partite e già due record per Martinelli che ora fa sognare i tifosi dell’Arsenal che sperano di vederlo titolare più spesso. Il brasiliano, oltre al gol, sta mostrando grandissime doti tecniche e tattiche che lo rendono un giocatore pericolosissimo per qualsiasi difesa. Se l’Arsenal vuole tornare ad essere davvero grande, deve ripartire da giocatori come Martinelli ed a Londra sperano di vederlo in maglia biancorossa per molto tempo.

 

 

 

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei