Arsenal: Alexis Sanchez e Ozil al passo d’addio con il rinnovo di Wenger

Arsene Wenger ha stupito tutti e rinnovato il suo contratto con l’Arsenal, firmando fino al 2019. La permanenza del francese ha fatto arrabbiare gran parte della tifoseria e non solo. Anche una grande fetta dello spogliatoio, con Alexis Sanchez e Mesut Ozil in primis, è infatti a dir poco contrariata per questa scelta e bisognerà vedere le ripercussioni interne che si avranno. 

I due campioni hanno il contratto in scadenza nel 2018 e da tempo ormai rifiutano ogni offerta della dirigenza che avrebbe voluto blindarli. Entrambi hanno deciso di aspettare per conoscere a pieno le intenzioni ed i progetti del club, passando inevitabilmente dall’allenatore che guiderà i Gunners nella prossima stagione, dopo la delusione di quest’anno per non aver raggiunto (dopo ben 20 anni!) la qualificazione alla prossima Champions League

Il rapporto con Wenger non è mai stato idilliaco ed adesso si prospetta una doppia cessione che potrebbe far perdere all’Arsenal due pezzi da novanta ma che potrebbe anche portare tanti ma tanti milioni nelle casse del club, che non potrà comunque chiedere cifre folli visto che i contratti scadranno tra un anno esatto e si dovrà venire in contro agli acquirenti, ma è certo che la grande concorrenza farà ricavare una discreta somma al club, che potrà investire nuovamente e rifondare la squadra in vista della prossima stagione. 

Juventus, Milan, Inter, Paris Sait Germani e le due squadre di Manchester hanno già drizzato le orecchie, l’assalto ai campioni può iniziare.