Analisi Genoa-Milan 0-2: quarto posto oltre l’emergenza

Analisi Genoa-Milan 0-2: i rossoneri superano il Genoa dimostrando, ancora una volta, grande compattezza e solidità. Ottime le prove di Paquetà e Borini, gran gol di Suso, importantissimo Conti che fornisce ancora un assist. Bakayoko in mezzo al campo è una diga, mentre la difesa ha reagito benissimo anche all’infortunio di Zapata.  

I rossoneri hanno la meglio su un Genoa comunque ben messo in campo che ha venduta cara la pelle. 
Soprattutto nel primo tempo, infatti, gli uomini di Prandelli hanno giocato meglio ed hanno avuto più occasioni, ma i rossoneri sono stati bravi a reggere l’urto ed attraversare indenni la tempesta, sfiorando anche il vantaggio con un grandissimo sinistro al volo di Paquetà.

Dopo pochi minuti dall’inizio un’altra tegola ha colpito la squadra rossonera. Zapata, uno dei migliori in questa prima metà stagione, si è infortunato ai flessori e starà fuori almeno un mese. Al suo posto è entrato Conti, con Abate spostato centrale. Una scelta chiara per dare continuità al lavoro svolto nei mesi precedenti, quando il vice-capitano rossonero, alla 300esima partita ufficiale con la maglia del Milan, si era disimpegnato alla grande da difensore centrale.

genoa-milan

Al rientro in campo dopo l’intervallo si è visto un altro Milan: molto più lucido, voglioso, concreto.
E’ una prerogativa della squadra di Gattuso quella di chiudere le partite in crescendo sul piano della condizione fisica e così è stato anche ieri. 

Negli ultimo 20′ i rossoneri hanno messo alle corde i padroni di casa, giungendo al vantaggio grazie ad un’ottima sovrapposizione di Conti che, servito da Suso, si è portato sul fondo, ha alzato la testa ed ha messo in mezzo una palla arretrata micidiale proprio sui piedi di Borini, che ha insaccato alle spalle di Radu. 
Suso, pur non brillando, ha assestato il colpo del K.O. con un destro preciso dopo un bel lancio di Cutrone, che non ha avuto palle giocabili dentro l’area ma che ha svolto un importante lavoro per la squadra, come confermato da Riccio al termine della partita. 

Bakayoko è sempre più padrone della mediana rossonera. Il centrocampista francese si è perfettamente adattato ed è in fiducia, riuscendo a schermare benissimo in fase di non possesso ed a proporsi sempre in modo eccellente in fase di transizione. 
Paquetà, all’esordio in Serie A, dopo le partite già disputate in Coppa Italia e in finale di Supercoppa Italiana, ha stupito ancora tutti mostrando grandissimi colpi. Il brasiliano sta sorprendendo per la facilità con la quale gioca in un campionato totalmente diverso da quello di provenienza: a vederlo sembra che giochi da sempre in Serie A. 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gabriele Arcifera

Informazioni sull'autore
Vivo a Roma e sono laureto in Scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza. Amo il calcio e la mia passione mi spinge a mettermi quotidianamente alla prova con un solo sogno nel cassetto: diventare un grande giornalista sportivo.
Tutti i post di Gabriele Arcifera