Zanardi, bollettino domenica 12 :30: ancora stabile

La seconda notte in terapia intensiva di Zanardi è passata tranquillamente ma purtroppo il bollettino medico delle 12 :30 di domenica non può che confermare quanto già detto. Infatti, l’equipe di medici dell’ospedale di Siena Santa Maria alle Scotte dicono ancora una volta che le condizioni dell’atleta sono gravi ma stabili. Per capire l’entità dei danni riportati dal campione italiano dopo l’incidete, infatti, servirà del tempo.

Fonte: Pinterest

Bollettino medico delle 12 :30 di Zanardi: “Servirà del tempo”

Alex Zanardi è fuori pericolo di vita, grazie anche al suo fisico da sportivo. L’equipe medica delle Scotte che lo segue notte e giorno, però, si manitiene cauta.

L’ex pilota di Formula 1, infatti è attualmente in coma farmacologico, intubato e respira grazie alla ventilazione artificiale. I medici hanno riscontrato dei piccoli segnali di ripresa, molto lenti ma la situazione rimane , purtroppo, gravissima.

Nel bollettino rilasciato ieri, sabato 20 giugno, si parlava di possibili danni oculari e respiratori, la cui entità però, riportano i medici oggi, si saprà solo con il tempo.

Le condizioni continuano ad essere stabili dal punto di vista ventilatorio e i parametri metabolici sono stabili. Quindi il quadro clinico generale è tutto sommato buono ma c’è la gravità del quadro neurologico che andrà valutato nella prossima settimana. Le conseguenze sulla vista ci possono essere senz’altro e quindi abbiano chiesto consulenze di oculisti perchè c’è qualche lesione anche oculare. Il trauma è facciale e quindi ci possono essere lesioni oculari. Ma sarà posibile valutare questo tra qualche giorno, non è possibile dirlo adesso– hanno detto i medici.

(la situazione neurologica, ndr) é grave e incerta: il paziente è sedato, in coma farmacologico, e questo non ci consente una valutazione più precisa. Tra lunedì e martedì potremo valutare se la situazione neurologica si e’ evoluta e il paziente può uscire dalla sedazione”.

Zanardi rimane, però, “è un malato che vale la pena di curare – ha detto Giuseppe Oliveri – Poi la prognosi su come sarà domani, fra una settimana, fra 15 giorni non lo so. Il quadro neurologico in questo momento non lo valutiamo. E’ una cosa che vedremo a distanza, quando si sveglierà, se si sveglia”

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi