Wimbledon 2022, Nadal si ritira: Kyrgios già in finale

Wimbledon 2022, il torneo entra nelle sue fasi conclusive. Nadal rinuncia al sogno del “Grande slam”, ritirandosi per un problema all’addome. In finale ci vanno Kyrgios e il vincitore della semifinale Djokovic-Norrie. Nel femminile, Jabeur si giocherà il primo major della carriera contro la kazaka Rybakina.

Il torneo di Wimbledon 2022 è giunto alle sue battute conclusive: sui campi in erba dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club, si disputeranno in questo weekend gli incontri decisivi per l’assegnazione del terzo major stagionale.

Già definita la finale del tabellone femminile. Protagonista, ancora una volta, la tunisina Ons Jabeur. L’atleta maghrebina, attuale numero due al mondo, si regala la prima finale in un major, dopo aver già centrato due volte l’atto conclusivo su questa superficie in stagione, a Berlino e Birmingham, ed essersi imposta in entrambe le circostanze.

Le basterà continuare la striscia positiva per proclamarsi regina del centre court. Ad attenderla, dopo che in semifinale ha piegato le resistenze dell’amica Tatjana Maria, ci sarà la kazaka Elena Rybakina, numero 23 al mondo, che nel corso del torneo si è imposta su avversarie difficili come la giovane Andreescu, la cinese Zheng e, in semifinale, Simona Halep, ex numero uno al mondo.

Di origini russe (è nata a Mosca), questa atleta ventitreenne, passata sotto l’egida della Federazione kazaka nel 2018, è pronta ora ad affrontare il primo grande appuntamento della propria carriera. In palio gli onori di un torneo che, con i suoi 145 anni di storia, rappresenta il massimo a cui un tennista possa ambire.

Rafael Nadal sul campo di Wimbledon 2022. Dal profilo Instagram dell’atleta

La finale maschile perde, invece, anzitempo, uno dei suoi protagonisti, il più atteso verrebbe da dire. Rafa Nadal, già vincitore degli Australian Open e del Roland Garros, deve dare forfait per uno strappo addominale che non gli permetterà di affrontare l’australiano Kyrgios.

Nadal rimanda dunque l’appuntamento con la vittoria agli US Open, dove sarà assente (causa mancata vaccinazione) l’acerrimo rivale Novak Djokovic. Il serbo, impegnato in semifinale contro Norrie, ha una ghiotta opportunità per vincere il ventunesimo slam in carriera, e accorciare le distanze dal fuoriclasse maiorchino, che con le vittorie ottenute quest’anno si attesta a 22.