WILLIAMS MARTINI RACING F1 Team

SCUDERIA WILLIAMS MARTINI RACING F1: PILOTI VALTTERI BOTTAS, FELIPE MASSA

Obiettivo consolidamento per Williams Martini Racing F1, gloriosa scuderia inglese che non nasconde di voler insidiare Mercedes e Ferrari.

Scuderia_169.gif

Assieme a Ferrari, Mercedes e Mclaren, la Williams è un altro grande e storico nome della F1, che evoca successo e innovazioni tecniche.

Inglese nel dna, la scuderia fondata da patron Frank nel 1977, nonostante un’esistenza più breve rispetto alle tre consorelle avversarie, in poco tempo ha scalato la vetta del primato ottenendo subito grandi risultati dopo il fisiologico e complicato periodo iniziale di ambientamento e ai nastri di partenza della stagione 2016 giunge con un palmarès di 114 vittorie (terzo valore assoluto di tutti i tempi), 9 Mondiali Piloti e 7 Costruttori.

williams-fronte

Negli ultimi due Campionati, a seguito dell’accordo con Mercedes per la fornitura della sua efficiente power unit, ha ripreso a viaggiare su ritmi importanti dopo aver attraversato una fase di crisi, in termini di risultati in pista e di risorse economiche. È salita, così, sul terzo gradino del podio finale tra i Costruttori, piazzamento a cui verosimilmente può aspirare anche quest’anno, visto il previsto strapotere di Mercedes e Ferrari sul piano tecnico determinato dalla possibilità di poter impiegare un badget di capitali molto più ingente per lo sviluppo in corso d’opera rispetto alla Williams.

 

SCUDERIA WILLIAMS IN SINTESI:

SedeGrove, Gran Bretagna
NazioneGran Bretagna
PresidenteFrank Williams
Team principalClaire Williams
Responsabile tecnicoPat Symonds
MonopostoFW 38
MotoreMercedes PU106C
Presenze649
Vittorie114
Titoli iridati9 (1980 – 1981 – 1986 – 1987 – 1992 – 1993 – 1996 – 1997)

Williams-f1-2016

Nuova Williams FW38 Formula 1 2016:

La nuova monoposto dalla livrea Martini, denominata Fw38, sembra nata bene. Competitiva, veloce, affidabile e costante nei tempi. Con questa nuova vettura, il responsabile tecnico Pat Symmonds e il suo staff, hanno cercato di correggere le pecche della Fw37, che spesso si trovava in difficoltà sulle piste lente, mantenendone i pregi.

Un’attività, quindi, di accurato affinamento in funzione del progresso globale del mezzo per continuare a migliorare andando ad insidiare sempre di più le prime due posizioni.

Di sicuro, al termine delle prove di Barcellona, il team inglese, dopo Ferrari e Mercedes, è quello che si è dimostrato più in forma di tutti gli altri. Ovviamente, però, i tempi delle vittorie a ripetizione di tanti anni fa sono per adesso un ricordo.

VIDEO PRESENTAZIONE WILLIAMS FW38 F1 2016:

Storia della Scuderia Williams Formula 1:

Nella sua storia in F1, la Williams ci ha messo davvero poco tempo a diventare una protagonista assoluta. Basti pensare che ad appena due anni dalla nascita, nel 1979, il team fu già in grado di aggiudicarsi la prima gara della sua lunga serie. Avvenne a Silverstone in occasione del Gp di Gran Bretagna, stesso tracciato tra l’altro in cui anche la Ferrari ottenne la prima affermazione in F1.

Ad issare la Williams sul tetto del mondo fu il compianto Clay Regazzoni. L’improvviso salto di qualità si concretizzò grazie all’accordo che Frank riuscì a siglare con ricchi sponsor arabi che riversarono una notevole quantità di denaro nelle casse del neonato team. Dopo la prima vittoria, nel 1980 arriva anche il titolo mondiale con Alan Jones e, due anni dopo, nel tormentato e drammatico 1982, ecco il bis con Keke Rosberg che porta all’iride Piloti il modello Fw08 a motore Ford aspirato.

Rio de Janeiro, Brazil, 27th - 29th March 1981, RD2. Carlos Reutemann on track in the Williams FW07C-Ford. Action. Photo: LAT Photographic/Williams F1. Ref: 1981williams04

Successivamente, in piena era turbo e dotata del potente propulsore Honda, la Williams è ancora ai massimi vertici nel biennio 1986-1987. Ma il bello deve ancora venire perché sarà la partnership motoristica con la Renault (a partire dal 1989) a regalare al team il periodo più florido in F1. Tra il 1992 e il 1997, infatti, Williams è la scuderia di riferimento per tutti (Ferrari compresa) e domina sui circuiti del Mondiale trovando un ostacolo momentaneo solo nella Benetton di Schumacher.

Conclusa la fortunata collaborazione con la Renault, per il team inizia una lunga fase interlocutoria fino al 2013 tra cambi di uomini, motori e piloti, interrotta solo dai successi (senza titolo mondiale) dei primi anni Duemila con il propulsore Bmw.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.