Voti e Pagelle Real Madrid-Inter 2-0: c’è ancora da lavorare per Simone Inzaghi

Il match di ieri sera tra Real Madrid e Inter è terminato per due reti a zero in favore della squadra spagnola; partita da cui si possono trarre molte indicazioni ma soprattutto che l’Inter deve prendere come momento di crescita collettivo. Un primo tempo in cui la squadra di Inzaghi ha mostrato tutta la sua dimensione europea: con un ottimo palleggio, una pressione alta e tanto gioco macinato; di contro la poca cattiveria negli ultimi venti metri non ha visto impegnato Courtois in grandi interventi. Dall’altra parte un Madrid che per i primi quarantacinque minuti difende basso ma quando riparte è davvero impressionante, con una qualità davvero eccelsa in pochi passaggi riesce in più di qualche occasione a ribaltare il fronte e impensierire Handanovic, trovando anche il goal con Toni Kroos. Nella seconda metà di gara la partita cambia drasticamente un’Inter più bassa, forse per evitare le incursioni del Real, trova meno spazio, nonostante tutto riesce a creare una grande occasione che Barella non sfrutta; in più lo stesso Barella in un’azione di contrasto con il furbo e indisponente Militao reagisce male trovando un cartellino rosso che potrebbe costargli caro anche in ottica ottavi. Da quel momento la partita cambia inevitabilmente registro e il Real trova anche la rete del due a zero con Asensio.

Sconfitta questa che paradossalmente potrebbe fare anche bene all’Inter così da ritrovarsi fin da subito domenica sera nel posticipo contro il Cagliari. Inoltre, la squadra di Inzaghi ha molte cose positive da prendere dal match e magari provare ad ampliare, non ci dimentichiamo che il tecnico piacentino è riuscito comunque a ottenere uno dei primi obbiettivi stagionali con il passaggio del turno che mancava da dieci lunghi anni.

Calendario, orari diretta tv-streaming Girone Inter Champions League.

Migliori e Peggiori Real Madrid

MIGLIORI

Toni Kroos 7: il suo tocco di palla è qualcosa di meraviglioso, il suo tiro altrettanto; buca Handanovic da fuori area con una precisone chirurgica.

Alaba 7: partita impeccabile la sua. Alza un muro con il compagno di reparto che gli attaccanti nerazzurri non riescono a buttare giù.

Carvajal 6,5: come tutto il Real la sua fase difensiva nel primo tempo è impeccabile, oltre a essere fortissimo nella fase offensiva dimostra di essere un grande difensore contro la spina Perisic.

PEGGIORI

Vinicius 5,5: riparte spesso, nel primo tempo, in campo aperto ma tende a sbagliare sempre l’ultimo passaggio; da uno con il suo talento ci si aspetta sicuramente di più.

Migliori e Peggiori Inter

MIGLIORI

Brozovic 6,5: la sua consapevolezza è ormai ai massimi livelli, quando ha la palla nei piedi è meraviglioso vedere coma la faccia girare; Inzaghi lo sostituisce più che altro per farlo rifiatare dopo le tante partite consecutive.

Bastoni 6: solita partita di grande spessore in fase di possesso, ottima anche la fase difensiva in cui non commette gravi errori.

PEGGIORI

Calhanoglu 5: non parte neanche male ma dopo una ventina di minuti comincia a commettere qualche errore di troppo che al Bernabeu non puoi concederti.

Dzeko 5: cerca, come suo solito fare, di stare lontano dalla porta per creare gioco da regista avanzato, probabilmente ieri sera sarebbe stato meglio stare più avanti per cercare di sfruttare la sua fisicità.

Lautaro 5: come il compagno di reparto la partita è insufficiente; ottimo il velo che manda in porta Barella ma tolto quello poca roba per una partita così di cartello.

Barella 5: la sua partita meriterebbe pure un 6 ma il brutto errore sotto porta e l’ingenuità per la reazione sull’espulsione fanno calare il suo voto; la speranza è che il giudice sportivo sia clemente con lui.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€