Voti e Pagelle Juventus-Inter 2-4: i nerazzurri gioiscono ancora una volta ai supplementari

L’Inter batte la Juve per 4 a 2 e porta a casa l’ottava Coppa Italia della sua storia. Finale ricca di emozioni che vede i nerazzurri passare subito in vantaggio, al 7′ minuto, grazie ad uno splendido destro a giro di Barella; i ragazzi di Inzaghi dominano il gioco per i primi 20 minuti, annichilendo i rivali bianconeri. La manovra degli uomini di Allegri comincia a prendere forma dopo la mezzora e al piccolo trotto inizia il forcing juventino; il tutto però si concretizzerà al 5′ della ripresa in cui, in soli 2 minuti, la Juventus riuscirà a ribaltare momentaneamente il risultato con le reti di Alex Sandro e Vlahovic. L’Inter risente inevitabilmente il colpo ma con il passare del tempo, coadiuvata anche dai cambi, riesce ad alzare il baricentro fino a quando, al 80′, Lautaro astutamente si procura un calcio di rigore che Calhanoglu tramuterà in goal. Tutto rimandato quindi ai tempi supplementari. Nell’extra time saranno però i nerazzurri a fare la voce grossa, in particolare modo Perisic; il croato infatti, al 99′, nuovamente su calcio di rigore, firma la rete del sorpasso e soli 3 minuti dopo assesta il gancio deciso per la vittoria.

Juventus-Inter

Migliori e Peggiori Juventus

MIGLIORI

Vlahovic 7: segna un goal, inoltre quando ha la palla tra i piedi, a ridosso dell’area avversaria, si ha sempre l’impressione che possa creare qualcosa di estremamente pericoloso.

Chiellini 7: gioca una partita maestosa, tiene botta finché il suo fisico regge. Da clonare.

Morata 6,5: entra e dà una svolta alla partita. Il suo dinamismo si rivela fondamentale in pressing e nelle ripartenze.

PEGGIORI

De Ligt 5: estremamente ingenuo sul secondo fallo da rigore.

Zakaria 5: Annullato totalmente dal centrocampo nerazzurro.

Cuadrado 5,5: poco presente in fase offensiva, in fase difensiva soffre maledettamente l’inesauribile Perisic.

Migliori e Peggiori Inter

MIGLIORI

Perisic 8: leader a 360 gradi, trova due goal e garantisce una qualità e una quantità fuori dal comune; rinnovarlo significherebbe mettere a segno un vero colpo da 90.

Barella 7,5: trova un goal strepitoso, in più si dimostra onnipresente coprendo incredibilmente ogni singola zona del campo.

Calhanoglu 7: oltre il rigore chirurgico, disputa una partita di grande intelligenza calcistica ripulendo moltissimi palloni.

Dimarco 6,5: entra nel momento più delicato della partita e dà una grande spinta ai suoi con incursioni costanti e precise.

Lautaro 6,5: partita complicata per lui a causa di un Chiellini versione super, nonostante ciò riesce a rendersi utile con molto lavoro sporco guadagnandosi anche un rigore di importanza considerevole.

PEGGIORI

Dzeko 5: sottotono; non riesce mai ad entrare nel match, le tante partite giocate in stagione iniziano a farsi sentire.