Voti e pagelle Atalanta-Napoli 2-0: i partenopei dicono addio alle residue speranze di Champions

Voti e pagelle Atalanta-Napoli 2-0: una Dea non bellissima batte l’impalpabile squadra di Gennaro Gattuso e sale a quota 60 in classifica. I partenopei, con la sconfitta odierna, dicono definitivamente addio alle residue speranze di conquistare un posto in Champions League per l’anno prossimo.

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini, pur non giocando una bella partita, riesce a battere 2-0 il Napoli di Gennaro Gattuso e sale a + 12 sulla Roma, quinta in classifica. Il 4° posto è praticamente blindato e, salvo cali, i bergamaschi giocheranno in Coppa Campioni anche l’anno prossimo.

Il Napoli, dal canto suo, con la sconfitta di stasera dice definitivamente addio ad ogni speranza di poter conquistare un posto in Champions League per l’anno prossimo. Bisognerà accontentarsi dell’Europa League.

Voti e pagelle Atalanta-Napoli: migliori e peggiori

MIGLIORI ATALANTA

Castagne 6,5: corre come un treno sulla corsia di destra, mettendo sempre in difficoltà Mario Rui. Dalle sue folate sulla fascia nascono i due gol dell’Atalanta firmati da Pasalic prima e Gosens poi. Instancabile.

Gosens 6: meno propositivo del collega belga sulla fascia opposta, ma comunque imprescindibile nello scacchiere tattico di Gasperini. Il gol messo a segno oggi è il 9° in campionato per l’esterno tedesco. Niente male.

Zapata 6: fare reparto da solo contro Koulibaly e Maksimovic, che non gli danno praticamente mai il tempo di girarsi, è difficile anche per uno come lui. Il colombiano corre, si propone e fa a sportellate con tutta la difesa azzurra, ma stavolta non timbra il cartellino. Nonostante questo la prova è comunque buona. Sufficiente.

PEGGIORI ATALANTA

Nessuno.

Voti e pagelle Atalanta-Napoli 2-0.

Migliori e peggiori Napoli

MIGLIORI

Fabian Ruiz 6: nel primo tempo fa vedere qualcosa di buono, mostrandosi molto vivace e propositivo, Nel secondo tempo si vede meno, ma è comunque uno dei migliori. Al 68′ si divora un gol praticamente già fatto davanti a Gollini.

Koulibaly 6: il gol attribuito a Gosens forse è un suo autogol. Ad ogni modo il senegalese disputa una buona prova tenendo bene a bada Zapata. Peccato per la sconfitta.

Maksimovic 6: insieme al compagno di reparto africano, è uno dei pochi a salvarsi. Attento e preciso, anche la sua prova si può considerare tutto sommato sufficiente. Manolas dovrà faticare per togliergli il posto.

PEGGIORI

Politano 4,5: Gattuso gli dà ancora fiducia, ma l’ex Sassuolo è impalpabile come nelle sfide con Inter, Juventus, Verona e Spal. Quando prende palla lui, l’errore è sempre dietro l’angolo. Incolore.

Di Lorenzo 5: nel primo tempo sbaglia parecchio e da un suo errore nasce l’azione che, all’inizio del secondo tempo, porta al vantaggio della Dea. Brutta prova del giovane terzino azzurro che ha bisogno di ritrovare la forma migliore. Troppi sbagli.

Mertens 5: prova da dimenticare anche per il folletto belga che, dopo le belle prove dei giorni scorsi, è apparso un po’ spento. Gattuso, vedendolo poco ispirato, lo sostituisce al 58′. Anche i migliori sbagliano.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi