Volleymercato, Veronica Angeloni annuncia l’addio a Perugia: Scandicci alla finestra

La schiacciatrice toscana punta a riavvicinarsi a casa. Potrebbe essere l’elemento di equilibrio in un reparto che conta già atlete del calibro di Vasileva e Pietrini.

Veronica Angeloni ha deciso di cambiare vita: dopo aver (ri)vestito la maglia di Perugia nelle ultime due stagioni, l’esperta schiacciatrice italiana ha annunciato l’addio alla squadra umbra, della quale ha ricoperto i gradi di capitano. Lo ha fatto con un commovente messaggio pubblicato sul proprio profilo Instagram, nel quale ha ringraziato la città, i tifosi e lo staff per averla fatta sentire a casa:

Spesso maschero con un sorriso ogni emozione… come a soffocarla.. anche la più profonda,la più sofferta, la più tagliente! Che stagione stana, difficile,intensa, dove a volte,(spesso) i silenzi, le parole non dette o le cose non capite le ho semplicemente soffocate! allora si ecco un altro sorriso, un altro urlo,un altro pensiero chiuso la in fondo… oggi no! Oggi è uscito tutto ,nel modo in cui noi donne sappiamo fare con ogni frammento che ci teniamo dentro. Allora si finisce qui?! Come sono romantica a volte quasi non mi riconosco… Ciao Perugia amata, Ciao a tutte le persone pazze e speciali che hanno reso unico questo viaggio, Ciao a chi mi ha scelta credendo in me due anni fa e riportata in alto. Ciao a chi mi ha coccolata o meglio dire letteralmente viziata... ciao a tutti i nuovi arrivati persone pazienti, amici perfetti. ciao ad un team di persone che ha fatto si che riuscissi a raggiugnere un altro nuovo traguardo! Ciao Perugia e grazie a tutti voi perché a sto giro il cuore ce lo lascio davvero“.

Veronica Angeloni - Wikipedia
Veronica Angeloni, schiacciatrice della Bartoccini Fortinfissi Perugia. Fonte immagine: Wikipedia

Perugia nel cuore

Veronica Angeloni lascia Perugia dopo averne assaporato la realtà pallavolistica in due epoche diverse: prima vestendo la maglia della Sirio (2008-2009 e 2010-2011), storica società vincitrice di due Champions League, della quale ha vissuto la fase crepuscolare prima del fallimento avvenuto nel 2011. Poi con la Fortinfissi, giovane squadra animata dalla passione del presidente Antonio Bartoccini che ha visto in lei la figura adatta per guidare un gruppo inesperto all’impatto con la Serie A1.

Angeloni, schiacciatrice che vanta una discreta esperienza internazionale tra Francia, Russia e presenze con la maglia azzurra, si è calata subito nella nuova realtà, mettendosi al servizio delle compagne e di coach Bovari. Il primo anno si è raggiunta la salvezza, “complice” una pandemia che ha di fatto bloccato le retrocessioni.

Quest’anno, dopo l’avvento di coach Mazzanti sulla panchina, Veronica ha conosciuto un impiego più ridotto. La sua presenza in spogliatoio si è rivelata comunque fondamentale per il raggiungimento di un’altra salvezza e dei quarti di finale nei playoff Scudetto, poi persi contro Novara. Un obiettivo impensabile vista la piega che aveva assunto la stagione all’inizio, ma che è stato possibile centrare anche grazie a un netto cambio di passo nelle ultime gare della regular season.

Veronica Angeloni: la chiama Scandicci?

Ora è arrivato il momento di voltare pagina: Veronica vuole avvicinarsi a casa e ha annunciato che non vestirà più la maglia di Perugia il prossimo anno. Le squadre disposte a farci un pensierino non mancano, ma visto che si parla di Toscana il cerchio si restringe al Bisonte Firenze e alla Savino del Bene Scandicci. Se le “bisontine” di Mencarelli puntano su un gruppo formato in prevalenza da giocatrici più giovani, l’esperienza della Angeloni potrebbe fare molto comodo a Massimo Barbolini che, vista anche la possibile partenza di Courtney (sponda Conegliano?) e Bosetti (UYBA?), cerca un nuovo posto 4 da inserire nel roster.

Un usato sicuro che possa accompagnare la definitiva consacrazione di Pietrini e dare fiato a Vasileva, sempre che questa venga riconfermata. Senza dimenticare che Scandicci ha già pescato dalla Russia la schiacciatrice brasiliana Natalia. Angeloni si inserisce dunque in un reparto che potrebbe mutare quasi interamente, ma il suo ruolo appare già chiaro: riserva che permetta a Barbolini di ruotare il sestetto all’occorrenza. Per ora si tratta di semplici indiscrezioni, ma i roster della stagione 2021-22 sono già in via di definizione e presto si potrebbero avere ulteriori particolari.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus