Volleyball Nations League maschile: arriva la prima vittoria per gli azzurri

Finalmente arriva la prima vittoria azzurra. Contro una Bulgaria, con Sokolov tenuto a riposo, alla portata di questa Italia, i ragazzi di coach Valentini trionfano al tie-break (25-19, 20-25, 25-13, 23-25, 15-13). Sono solo due punti ma che si spera possano diventare i primi di molti.

Il gioco di questa nazionale B migliora di partita in partita e ora anche il campo lo dimostra. Il coach italiano, sostituto di Blengini, sta cercando di trovare il 6 + 1 ideale schierando sempre soluzioni diverse. Per ora l’Italia continua ad affidarsi ad uno strepitoso Galassi, questa sera accompagnato dai 21 punti di Michieletto.

I Sestetti. Prandi si affida ai centrali Kolev e Chavdarov, alle bande Petrov e Asparuhov, all’alzatore Stankov, all’opposto Parapunov e al libero Ivanov V. Mentre per l’Italia ci sono poche variazioni dal sestetto tipo di questa VNL: Cortesia, Galassi, Cavuto, Michieletto, Sbertoli, Pinali e Balaso.

Volleyball Nations League

Primo set

Cavuto mette a terra il primo punto del match. Primo piccolo vantaggio della Bulgaria con il primo tempo di Chavdarov (4-6). Gli azzurri passano avanti con l’ace di Sbertoli (7-6). Con il monster block di Michieletto, l’Italia si porta sul 10 a 6 e Il coach bulgaro ferma il gioco. Ancora il n.18 in maglia azzurra manda l’Italia al secondo time out tecnico avanti di 4 con il secondo muro sul centrale avversario.

I punti di vantaggio dei padroni di casa diventano 6 grazie ai 4 punti consecutivi ottenuti dalla prima linea da Cavuto (22-16). Straordinari salvataggi in difesa, al di là dei tabelloni e con i piedi, nella metà campo azzurra portano l’Italia alla vittoria del primo parziale.

Secondo set

Kartev viene schierato titolare al posto di Chavdarov. Galassi si ripresenta in campo con un punto diretto dai nove metri (2-0). Pinali per due volte consecutive subisce il muro avversario e anche Cavuto subisce la stessa sorte (3-5). Con l’ace di Asparuhov la Bulgaria si porta sul +3 (5-8). Gli ospiti amministrano bene il vantaggio e con l’attacco di Ivanov vanno al time out tecnico sul +3.

Il neoentrato Vitelli si impone subito con il muro a uno del -1 (17-18). Cavuto si trova la strada sbarrata in attacco per ben due volte (18-21). L’ace di Parapunov spegne tutte le speranze degli azzurri e permette ai ragazzi di Prandi di pareggiare i conti.   

Terzo set

L’Italia rientra carica in campo e fin da subito è un monologo tutto tricolore. I due attacchi dal centro di Galassi mandano i nostri sul 5 a 0. Il monster block di Michieletto vale il 10 a 3. Cortesia aumenta il vantaggio con un ace (13-4). Ancora il 18 azzurro attacca da 2 per il 17 a 6. L’Italia cerca di recuperare anche l’impossibile mostrando tutte le sue abilità calcistiche.

Con il pallonetto di Pinali gli azzurri ottengono il massimo vantaggio in questo incontro (21-9). Seganov, subentrando sul pari ruolo, piazza il punto n.11 di seconda intenzione. Vitelli chiamato in causa per il servizio firma l’ace che chiude definitivamente i conti.

Quarto set

L’inizio del parziale vede le squadre in assoluta parità. Con gli attacchi delle due bande in maglia blu, l’Italia va al primo time out tecnico in vantaggio di due punti. La Bulgaria torna in vantaggio con la diagonale di Parapunov (10-11) ma Cavuto risponde con l’ace del 12 a 11. Il monster block dell’opposto bulgaro ai danni di Cavuto vale il 16 a 17 e manda il n.24 in panchina, sostituito da Recine.

Il muro a due bulgaro ferma Pinali e consegna agli ospiti il punto pesante del 18 a 20. Recine mette la firma sull’ace del 20 pari e riapri i giochi. È di nuovo Parapunov da posto 2 a creare problemi all’Italia e mette la firma sul punto n.24 e poi da posto 4 segna il punto che porta i suoi al tie-break.

Quinto set

Recine rimane in campo per quest’ultima frazione di gioco. Cortesia aiutato dal nastro piazza l’ace del 2 a 1. Il muro di Galassi vale il +3 (6-3) e costringe Prandi al time out. L’errore al servizio dell’opposto ospite vale il +3 per i padroni di casa (11-8). Il challenge chiamato da Valentini dà ragione alla Bulgaria, infatti l’invasione non c’era (12-10). La pipe di Michieletto regala il match-point agli azzurri (14-11), poi chiuso dal primo tempo di Cortesia.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus