Volleyball Nations League femminile: Italia-Brasile 1-3

Le ragazze di Bregoli subiscono la rimonta delle verdeoro e incassano la quinta sconfitta in questa Volleyball Nations League femminile.

Non basta un primo set giocato sul velluto: l’Italia di Giulio Cesare Bregoli esce sconfitta anche dal Brasile di Montibeller e Bia. Un 3-1 subito in rimonta, che ha fatto intravedere sprazzi di bel gioco, ma accentuato ancora una volta le differenze tra una squadra inesperta come la nostra e una formazione più rodata.

L’Italia cambia interpreti, mostra maggiore solidità difensiva, ma tutto dura un set. Il tempo di vedere Melli mettere giù una diagonale e concretizzare i sette set-ball che le azzurre si erano guadagnate. Poi il match cambia nel secondo parziale.

Volleyball Nations League

Il Brasile, che nel primo set aveva sbagliato tanto anche con la sua attaccante principale Gabi, cambia marcia. Lavora bene a muro e trova in Rosamaria (17 punti, a Novara si fregheranno le mani), un’autentica trascinatrice. Suoi i punti dell’8-12 e dell’8-13, con la solita varietà di colpi. Anche le centrali, Carol e Bia, rispondono presente. Mentre D’Odorico prova a tenere a galla la barca azzurra, ma sbaglia il servizio del 12-20. I palloni decisivi passano ancora per le mani di Rosamaria, che chiude la pratica con un pallonetto e una diagonale (15-25).

Terzo set sulla falsariga del precedente: l’Italia sbaglia alcuni colpi, prova a riportarsi sotto con l’ace di Lubian (6-7), ma il Brasile scava un solco, ancora in battuta, con Bia (6-10).

D’Odorico viene neutralizzata a muro da Carol, mentre dall’altra parte della rete Rosamaria continua a non sbagliare nulla e colpisce in “pipe” (13-18). Proprio l’opposta novarese mette un importante sigillo in battuta (13-21). Mingardi, a corrente alterna stasera, prova a riavvicinare le nostre con una diagonale (16-21), ma una “fast” di Carol (17-24) e un altro muro sudamericano costringono l’Italia a rincorrere (19-25).

Le ragazze di Zé Roberto chiudono la pratica nel quarto parziale: l’Italia regge bene per metà set, si porta anche sul 17 pari con la parallela di Melli, poi subisce l’ace di Gabi (17-19) e i colpi di Rosamaria che sfrutta bene, ancora una volta, il muro (19-22). Chiude la partita Bia, prima incisiva in “fast”, poi con un contrasto sottorete. Il 3-1 finale lascia la nostra Italia al penultimo posto in classifica con la miseria di due punti accumulati. Domenica la sfida alla Serbia con un duplice obiettivo: invertire il “trend” e iniziare al meglio la terza settimana.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus