Volley, Superlega maschile: Vibo Valentia conclude in bellezza

Ultima partita di questo campionato per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Un incontro da vincere per impreziosire ulteriormente questa stagione più che positiva. Un incontro da vincere per poter rimanere in lizza per il quarto posto conteso con Monza (a 4 punti di distanza con due gare ancora da disputare) e Piacenza (distante 2 punti ma una sola gara da disputare).

La Lube Civitanova invece, già certa del secondo posto, lascia spazio a chi durante la stagione ha avuto meno opportunità. Buono il contributo di Yant Herrera e Diamantini, schierati in campo fin dal primo punto. Il gioco per i cucinieri è risultato più difficoltoso dal terzo set in avanti, dal momento in cui tutti i titolari sono stati lasciati a riposo. Lasciando così la possibilità a Vibo di completare la rimonta.

Il match al PalaMaiata si è concluso quindi 3-2 (22-25, 21-25, 25-22, 25-21, 15-10) a favore dei padroni di casa. L’mvp del match è stato Cester, che ha concluso la sfida con 13 punti, di cui 1 ace e 6 muri.

Logo Superlega maschile volley

Primo set

Diamantini mura Cester (1-3). Il primo tempo fuori di Anzani che vale il 4 pari. L’invasione aerea di Saitta regala il +2 agli ospiti (5-7). Rossard trova il punto della parità con un pallonetto a centro campo (8-8). I due errori consecutivi di Vibo al servizio mandano la Lube sul 10 a 12.

Abouba con un ace permette alla Tonno Callipo di riavvicinarsi (12-13) e si ripete al punto successivo. Lo schiacciatore francese con un punto diretto al servizio manda i giallorossi per la prima volta in vantaggio nel match; costringendo De Giorgi, sul 18 a 17, a chiamare time out.

La diagonale di Yant porta i cucinieri sul 21 a 22 e Baldovin richiama i suoi in panchina. Il punto del set point porta la firma di Rychlicki da posto 1. L’errore di Chinenyeze in attacco conclude il primo set in favore degli ospiti.

Secondo set

Vibo rientra in campo con un atteggiamento diverso; i due attacchi consecutivi di Abouba valgono il 2 a 0. Il buon servizio di Rychlicki mette in difficoltà la ricezione di Defalco (3-4). La banda statunitense si fa poi perdonare con la parallela del 7 pari.

Il punto di seconda intenzione con la mano sinistra realizzato da Saitta vale il +2 per i padroni di casa (10-8). Al rientro dal time out voluto dalla panchina marchigiana, l’opposto biancorosso va a segno in parallela (10-9). L’ace di Yant permette il sorpasso della Lube e sul 10 a 11 Baldovin chiama time-out.

L’opposto lussemburghese va a segno anche dai nove metri e concede a Civitanova il massimo vantaggio (13-17). Kovar, subentrato a Leal, realizza il suo primo punto in pipe (18-21). Rossard sbaglia il servizio e regala il punto del set-point, realizzato poi da Rychlicki con una battuta caduta sulla linea laterale.

Terzo set

Oltre a Falaschi e Kovar, anche Hadrava viene schierato sin dal primo punto. L’attacco out proprio di quest’ultimo manda Vibo sul 5 a 3. La Tonno Callipo mantiene il vantaggio di tre punti grazie all’errore al servizio di Yant (9-6).

Si riavvicina Civitanova con il muro di Diamantini sull’opposto avversario (9-9). Il nastro aiuta il servizio di Cester (11-9). Kovar mura Abouba e la Lube si riavvicina; sul 17 a 16 il tecnico calabrese decide di fermare il gioco. Hadrava subisce il monster block di Cester (19-16).

L’attacco dell’opposto ceco, cadendo sulla linea di fondo, riporta il gioco sul 19 pari e costringendo Baldovin a spendere il secondo tempo discrezionale. Rossard in attacco sigla il punto del 23 a 20. Sbaglia Diamantini da fondo campo e così si riaccendono le speranze dei padroni di casa.

Quarto set

Il video-check conferma l’invasione sottorete di Rossard (2-3). La banda francese si fa perdonare con 2 ace consecutivi che portano i calabresi sul 6 a 4. Si riavvicina la formazione di De Giorgi con il mani fuori di Hadrava (8-7).

Il primo tempo di Diamantini riporta il set in equilibrio (11-11). Larizza entra e firma subito il primo punto con un primo tempo (13-13). Il muro a tre marchigiano ferma Rossard (17-16). Marchisio prende il pallone ma commette invasione (19-16).

Il mani out di Defalco vale il 21 a 17 e De Giorgi chiama time-out. Ancora la banda statunitense vince il contrasto aereo con Larizza e trova il punto del set-point (24-20). È ancora il n.13 giallorosso a mettere a segno il punto che riapre la partita.   

Quinto set

Torna in campo Leal ma sbaglia il primo servizio (1-0). Il vantaggio dei padroni di casa aumenta con i 2 ace consecutivi di Saitta (4-0); De Giorgi richiama subito i suoi in panchina. I giocatori giallorossi protestano e il primo arbitro estrae il cartellino rosso per Abouba (5-3).

Il massimo vantaggio per i padroni di casa arriva con il mani fuori di Defalco (8-3). Al rientro dal time out chiamato dalla panchina marchigiana Chinenyeze mette a segno l’ace del 10 a 3. Rossard in diagonale mette la firma sul punto n.14. I cucinieri annullano due match-point, ma l’errore di Kovar regala la vittoria alla Tonno Callipo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus