Volley, Superlega maschile: Civitanova e Piacenza vincono la 1a di ritorno

Accantonata l’inaspettata sconfitta contro Vibo Valentia della scorsa settimana, la Cucine Lube Civitanova ritrova il suo ritmo di gioco e torna alla vittoria. Mentre continua il momento di crisi per l’NBV Verona. Dopo la partenza di Boyer e la malattia di Kimerov, la squadra di coach Stoytchev prova ad affidarsi al neoacquisto danese Jensen senza ottenere i risultati sperati.

I marchigiani hanno vita facile, o quasi. Vincono in scioltezza il primo set e annichiliscono completamente gli avversari nel secondo. La reazione degli scaligeri viene guidata dal capitano Kaziyski, strappano un set ma nulla serve contro i 20 punti di Leal e i 17 di Simon.
La partita si conclude quindi 3-1 (25-17, 25-12, 19-25, 25-13) in favore dei padroni di casa.

Logo Superlega maschile volley

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Consar Ravenna

L’incontro che è andato in scena al Palabanca tra Piacenza e Ravenna è stata una vera e propria battaglia in cui i colpi di scena non sono sicuramente mancati. Alla fine è la Gas Sales a vincere per 3-1 (19-25, 25-21, 25-21, 25-22) contro la Consar.

Ravenna si mette subito in mostra nel suo fondamentale principale: il muro. Prima quello a due di Grozdanov e Recine su Grozer; poi quelli di Mengozzi e Pinali che concedono il +3 ai ragazzi di Bonitta. Fatica molto Clevenot che commette due errori, sia in pipe che in parallela, mentre è il compagno di reparto a chiudere sempre i punti più lunghi. Loeppky si fa vedere, sia da posto 4 che in battuta, per il +5 (13-18). Sarà l’ace di Recine a chiudere il primo set.

Nel secondo parziale è Piacenza a prendere il controllo. Grozer trova la sua forma ottimale e trascina i compagni grazie ad ottimi attacchi, un mani out, un muro e un ace. Ravenna ritrova la speranza con i 2 ace del neoentrato Zonca ma saranno i colpi di Russell a chiudere i conti e riportare la partita in parità.

Il capitano piacentino, non nella sua giornata migliore, viene sostituito da Antonov. Ci pensa ancora l’opposto tedesco a guidare i suoi fino alla sua uscita dal campo, sul 7-10, per un serio infortunio alla caviglia. Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa che, con l’ace di Polo, riportano il match sull’11 pari. A svoltare decisamente l’andamento del terzo set è l’entrata del nuovo arrivato iraniano, Mousavi, che mette a segno due primi tempi e un monster block.

Coach Bonitta rivoluziona tutta la formazione per provare a raggiungere il tie-break, schierando: Zonca opposto, Koppers banda, Arasomwan centrale e Batak palleggiatore. Ravenna prova a tenersi in partita sfruttando i suoi centrali; ottima prova di Grozdanov con un muro sulla pipe di Botto e un ace messo a segno. Funziona ancora meglio lo schema che vede Scanferla improvvisarsi più volte alzatore con l’attaccante spezino a trasformare quei palloni in punti. Saranno gli errori in battuta e dalla seconda linea di Pinali, rientrato a metà del quarto parziale, a consegnare il match-point ai padroni di casa, poi firmato da Polo con un primo tempo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus