Volley, Superlega maschile: anticipi dell’8a giornata. Civitanova vince al tie-break con Modena

Meglio tardi che mai, nelle file di Cisterna qualcosa sta cambiando. La squadra laziale non ha più nulla da perdere e gioca forse come non ha mai fatto. I ragazzi di Kovac vincono ai vantaggi il primo set e poi sono costretti ad arrendersi ai 25 punti di Abdel-Aziz.

Nonostante Kooy assente, l’Itas Trentino soffre ma rimane ancora l’unica imbattuta nel girone di ritorno. Sul campo della BLM Group Arena i ragazzi di Lorenzetti trovano il 14° successo consecutivo con il punteggio di 3-1 (24-26, 26-24, 25-20, 25-18).

Logo Superlega maschile volley

Cucine Lube Civitanova – Leo Shoes Modena

Sul taraflex dell’Eurosuole Forum è andata in scena una sfida ad armi pari tra Civitanova e Modena. Il big match valido per l’8a giornata di ritorno, ha visto trionfare la squadra allenata da De Giorgi solo al quinto set (25-20, 28-30, 25-19, 16-25, 15-10) e dopo 135 minuti di gioco. In campo non si è vista la migliore Civitanova ma ai modenesi manca ancora qualcosa per raggiungere il loro livello. Da sottolineare però l’ingresso positivo del giovane Rinaldi che ha terminato il terzo set con 3 punti a tabellino.

Primo set

Nell’attacco di una palla slash Lavia tocca la rete e subito dopo sbaglia l’attacco (3-0). La banda modenese subisce anche un ace, messo a terra da De Cecco (5-1). Rychlicki mura Petric; sul +5 dei cucinieri, Giani spende il primo time-out (8-3). Civitanova trova il massimo vantaggio con un errore in attacco di Vettori (12-5). La reazione di Modena comincia con i due punti diretti di Stankovic dai nove metri (12-8).

Sull’errore in pipe di Lavia (17-12), Giani ferma il gioco per la seconda volta. Leal manda in rete l’attacco, Simon manda fuori il primo tempo e Modena si riavvicina (17-15). La pipe spostata a destra della banda cubana porta la Lube sul 20-16. I due attacchi in diagonale di Vettori riportano i gialloblù sul -3 (21-19). L’ace del capitano di Civitanova chiude i conti.   

Secondo set

Gli ospiti trovano il primo vantaggio del match con il monster block di Petric (1-3). L’attacco di Vettori viene fermato da Juantorena e si torna in parità (6-6). L’opposto gialloblù si fa perdonare con un muro su Anzani (7-9). Leal prende l’asticella in attacco, il compagno di reparto manda fuori la pipe e il tecnico dei cucinieri chiama time-out (9-12). Il video-check conferma l’invasione del n.9 che porta Modena sul +3 (11-14).

Christenson lascia Vettori senza muro, il suo attacco vale il 13 a 15. Gli emiliani mantengono il vantaggio con il pallonetto di Petric (17-19). Il gioco torna in parità con gli attacchi di Juantorena da posto due e quattro (23-23). Rychlicki annulla il primo set-point degli avversari e il risultato si decide ai vantaggi. Ci pensano Mazzone al centro e Lavia con una diagonale a chiudere il parziale in favore dei gialloblù.

Terzo set

Lavia sbaglia il servizio e subisce il muro di Anzani (2-0). Rychlicki mette a segno l’ace del +3 (5-2). La Lube si ripete dai nove metri con Simon (8-4). Il mani out di Vettori e il punto diretto in battuta di Mazzone tengono la Leo Shoes in partita (11-9). Petric viene fermato dal muro a tre di Civitanova (14-10). Dopo il secondo ace dell’opposto di casa (15-10), Giani spende il primo tempo discrezionale.

Il neoentrato Rinaldi prova un pallonetto ma trova l’asta (17-10). Anche il centrale cubano sigla il secondo punto diretto al servizio (20-13). La giovane banda modenese trova i primi punti della partita in attacco (21-17), realizza il mani fuori del 22 a 18 e poi annulla il primo set-point ma non basta per completare la rimonta.

Quarto set

Karlitzek, confermato in campo, regala il doppio vantaggio ai modenesi (1-3). La Leo Shoes trova il +3 con il monster block di Petric sull’opposto avversario (3-6). Rychlicki sbaglia stringendo troppo il colpo (5-9) e gli subentra Hadrava. La fuga dei modenesi comincia con l’ace di Stankovic (5-11). Dopo l’attacco punto di Vettori (5-12), De Giorgi ferma il gioco e fa entrare sul taraflex Falaschi e Kovar.

Yant Herrera subentra sul connazionale e sigla il primo punto del suo match (7-17). Il muro di Hadrava sulla banda serba vale il 9 a 18. Civitanova cerca di rimontare a partire dall’ace di Simon (13-20) e Giani chiama subito time out. Rientra in campo Lavia e trova il punto del 15 a 22 in pipe. Mazzone mette a terra una palla slash e porta i suoi al tie-break.    

Quinto set

Il sestetto titolare di Civitanova torna in campo e il capitano trova i primi punti in attacco (2-1). Si gioca punto a punto fino al 6 pari. Christenson dal centro del campo attacca il pallone del 6 a 7. Diamantini, entrato su Anzani, con un primo tempo vincente manda al cambio campo la Lube in vantaggio (8-7).

Al time out di Giani, Karlitzek risponde con un mani fuori (10-9). Leal alza e Rychlicki chiude il punto (12-9); Giani spende il secondo tempo discrezionale. Il doppio muro sull’opposto gialloblù regala la vittoria ai campioni d’Italia in carica.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus