Volley, Superlega maschile: 11a giornata. Padova vince il derby veneto

Con le ultime partite dell’11a giornata si conclude la Regular season. Però per definire la classifica definitiva sarà necessario aspettare mercoledì 10 febbraio quando si svolgeranno gli ultimi due recuperi di questo strano campionato.

Kioene Padova – NBV Verona

Alle vittorie di Vibo Valentia, Trentino, Monza, Piacenza e Modena si aggiunge anche il successo della Kioene Padova. Per i patavini pesa l’assenza di Shoji, infortunato al dito ma reagiscono bene al gioco dell’ultimo arrivato Tusch. La squadra di Cuttini si ripete e, come accadde nel girone di andata, riesce a vincere il derby veneto.

Logo Superlega maschile volley

Primo set

Spirito comincia subito a sfruttare il gioco al centro con Caneschi (3-3). Il muro vincente di Vitelli sull’attacco dalla seconda linea di Jensen vale il 7 a 9. Stern firma il punto del -1 (10-11) e Stoytchev ferma il gioco. Aguenier si vede costretto ad uscire per un problema alla caviglia e al suo posto entra Zanotti.

Allunga l’NBV con la palla slash concretizzata dal capitano veronese (11-16) e Cuttini richiama i suoi in panchina. Il giovane centrale veronese si fa subito vedere con un primo tempo e un muro (12-18). Spirito di seconda intenzione trova il punto del 19 a 21, costringendo il coach patavino a chiamare il secondo tempo discrezionale.

Padova si riavvicina con il primo tempo di Volpato (22-23). Non è sufficiente il buon ingresso del neoacquisto Tusch nel campo dei padovani; ci pensa il capitano gialloblù a chiudere i conti con un attacco da posto due.

Secondo set

Tusch rimane in campo, e subito offre una veloce dietro trasformata in punto da Volpato (1-1). L’opposto patavino sigla l’ace del 5 a 3 e Stoytchev spende il primo time-out. L’errore in pipe di Bottolo riporta la situazione in parità (7-7).

L’alzatore bianconero trova il punto del +2 con un attacco su palla slash (14-12). Jaeschke rientra in partita, migliora le sue percentuali in attacco e porta i suoi in vantaggio con un muro sulla pipe avversaria (16-17). Padova trova il doppio vantaggio con l’ace di Wlodarczyk (19-17).

Gli ospiti cercano di rimontare a partire dal pallonetto di Kaziyski e dall’ace di Spirito (23-22), il tecnico della Kioene richiama i suoi in panchina. La banda polacca trova il mani fuori che permette ai padroni di casa di riaprire la partita.

Terzo set

Kaziyski cerca di piazzare un pallone ma non trova il campo (5-2). I due muri consecutivi di Vitelli mandano Padova sul 7 a 3 e Stoytchev chiama time-out. Jaeschke subisce il monster block solitario di Stern (9-4). L’ace di Jensen tiene in vita Verona (10-7). Il capitano veronese gioca d’esperienza e firma il punto del -1 (13-12).

Il palleggiatore di casa mette in difficoltà la ricezione avversaria (18-15). Bottolo difende e mette a terra il pallone del 20 a 18. Kaziyski realizza il muro del -1 sulla pipe della banda polacca (21-20) e poi mette la firma sul punto del 22 pari. Come nel parziale precedente è ancora il n.90 bianconero a chiudere il set.

Quarto set

Padova riprende da dove si era fermata: l’attacco corto di Bottolo vale il 3 a 1. Ancora il giovane patavino va a segno con un pallonetto lungo in posto 1 (5-3). Con l’ingresso di Peslac e gli attacchi di Kaziyski, Verona riprende e sorpassa gli avversari (7-8). L’alzatore scaligero firma l’ace del +5 (9-14). Bottolo forza l’attacco ma lo manda direttamente fuori e viene sostituito da Milan (11-17).

Anche il neoentrato viene fermato dal muro veronese (11-19). Cuttini prova a cambiare tutto, mandando sul taraflex anche Canella e Ferrato. Nonostante i nuovi innesti, ogni attacco viene fermato dal muro gialloblù e Verona si porta sul +10 (12-22). Anche l’entrata di Merlo non risolve la situazione e la vittoria verrà decisa al quinto set.

Quinto set

Peslac viene confermato nel sestetto titolare, ed è suo il secondo tocco in attacco che vale il 2 pari. Zanotti realizza un monster block su Vitelli (3-4). Il punto diretto dai nove metri di Vitelli vale il 5 pari. Si va al cambio campo con il doppio vantaggio di Padova, ottenuto con i 2 ace di Stern.

Al rientro dal time out chiamato dai veronesi, Tusch concretizza la palla slash dell’11 a 8. Stern realizza l’attacco che regala il match-point ai bianconeri, poi realizzato da Wlodarczyk.  

Superlega maschile: ecco i risultati dell’undicesima giornata di ritorno

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Cucine Lube Civitanova 3-2 (22-25, 21-25, 25-22, 25-21, 15-10)
Gas Sales Bluenergy Piacenza-Allianz Milano 3-2 (25-22, 18-25, 25-15, 18-25, 15-11)
Itas Trentino-Consar Ravenna 3-1 (25-19, 23-25, 25-23, 25-19)
Kioene Padova-NBV Verona 3-2 (23-25, 25-23, 25-22, 13-25, 15-10)
Sir Safety Conad Perugia-Vero Volley Monza 0-3 (12-25, 18-25, 20-25)
Leo Shoes Modena-Top Volley Cisterna 3-1 (26-24, 19-25, 25-13, 25-18)

Superlega maschile: classifica aggiornata dopo l’undicesima giornata di ritorno

SquadraPGVPSetPt
1Sir2218457:2154
2Lube2218459:2651
3Trentino2216652:2847
4Callipo2213946:3937
5Gas Sales2213943:4037
6Volley Milano2113846:3936
7Modena22111142:4034
8Power Volley21101142:4330
9Verona2171435:4723
10Porto Robur Costa2151630:5119
11Padova2241826:5815
12Top Volley2222017:637
Fonte: Google

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus