Volley, Serie A1 femminile: i risultati della seconda giornata

I risultati della seconda giornata della Serie A1 di Volley femminile: vincono nettamente Conegliano e Novara. Monza si risveglia contro Chieri.

Giornata di grande spettacolo in questo secondo turno del campionato di Serie A1 femminile di volley. Tutte le big hanno risposto presente all’appello, preparandosi al meglio per il forcing del turno infrasettimanale.

Vincono sia Conegliano che Novara, giovedì attese al big match del Palaverde, così come Monza che riscatta la sconfitta all’esordio vincendo contro Chieri, confermando la propria ambizione di essere il terzo incomodo nella lotta Scudetto.

Resta a punteggio pieno, insieme a Conegliano e Novara, anche la Busto Arsizio di Marco Musso, che piega 3-1 la Megabox Vallefoglia, e imprime un andamento diametralmente opposto a quello avuto all’inizio della scorsa annata. Vittoria anche per Firenze, che piega 3-1 Perugia, mentre nel posticipo serale è Cuneo a battere al tie-break Trento, che insegue così il terzetto di testa a quota 4 punti.

Serie A1 femminile

Volley, il racconto della seconda giornata di Serie A1 femminile

Conegliano si impone in casa della neopromossa Acqua e Sapone Roma con il punteggio di 3-0 (21-25; 15-25; 24-26). Un risultato che non dà pieno merito ai grandi sforzi prodotti dalle capitoline, che nel terzo set avrebbero forse meritato di prolungare ulteriormente il match.

La formazione di Saja sarà un osso duro per tutti, e se n’è accorto anche Santarelli che ha ruotato gran parte del sestetto, ottenendo però risposte positive sempre dalla solita Egonu (18 punti) e dalla bulgara Vuchkova, che andando in doppia cifra (11), dimostra di non voler recitare un ruolo da semplice rincalzo.

Nella gara tra Novara e Casalmaggiore, big match di giornata conclusosi 3-0 (25-18; 25-21; 25-11), a brillare è stata Karakurt, con 15 punti e una percentuale di efficacia del 52. Nella squadra casalasca, che ha capito quanto dovrà sudare per fare un campionato ai vertici, si è vista Rahimova, autrice di una prestazione discreta con 12 punti a referto.

La Unet e-Work Busto Arsizio ha piegato 3-1 la Megabox Vallefoglia trascinata da una scatenata Kosheleva (24 punti e 39% in attacco). Mingardi non è voluta essere da meno, facendo capire con i suoi 28 punti e un buon 50% in attacco di essere intenzionata a vincere la terza classifica cannonieri consecutiva.

Stesso risultato hanno ottenuto Monza su Chieri (25-27; 25-15; 25-20; 25-13) e Scandicci nell’anticipo contro Bergamo che vi abbiamo raccontato. Le brianzole, dopo aver perso il primo set, hanno impresso un’altra andatura al match, dimostrando comunque di dover correggere diversi alti e bassi.

Privo di Mihajlovic, ancora non al meglio della condizione, il collettivo di Gaspari ha messo in mostra bocche di fuoco importanti: se Stysiak ha messo a terra 28 palloni con il 57% di efficacia, non da meno sono state Lazovic (16 punti e 48%) e Gennari (15 punti col 57%). Segno che la squadra lombarda ha tutte le carte in regola per giocarsi il titolo, sebbene Conegliano e Novara restino un gradino sopra.

Firenze la spunta 3-1 su Perugia nel match di metà classifica grazie a un’ottima Nwakalor da 23 punti. Ancora col braccino Diouf, i cui 10 punti non sono un apporto sufficiente per una squadra che sin dalla campagna acquisti estiva è apparsa nutrire grosse ambizioni.

Nel posticipo serale, infine, Cuneo si impone al tie-break contro Trento, dimenticando la sconfitta dell’esordio contro Roma. La squadra di Pistola ritrova un’ottima Alice Degradi, MVP con 20 punti e il 51% in attacco, pronta a lasciarsi alle spalle i brutti infortuni al crociato.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€