Volley, risultati Champions League femminile: Busto firma l’impresa con l’Eczacibasi

Sommario
  1. La partita

L’Italia fa due su due: dopo la vittoria di Novara contro il Fenerbahce, Busto Arsizio ha vinto il secondo confronto diretto Italia-Turchia nella Champions League di volley femminile. Battuto 3-1 l’Eczacibasi di “Sua Maestà” Tijana Boskovic, che almeno per una sera è apparsa una giocatrice, a tratti, “normale”. Nonostante il tabellino reciti 30 punti complessivi, infatti, la fuoriclasse serba ha dovuto fare i conti con il muro ben organizzato delle bustocche, soffrendo parecchio il confronto sottorete con la connazionale Stevanovic (4 muri punto personali).

Dall’altra parte, grande prova di maturità internazionale di Camilla Mingardi, che con i suoi 19 punti totali, dimostra di essere giocatrice ormai pronta per affrontare simili partite. La squadra di Musso incamera un buon vantaggio da gestire in vista del ritorno, dove potrà permettersi il lusso di perdere anche la partita al tie-break.

Volley, la Rai acquista i diritti per trasmettere la CEV Champions League

La partita

Busto si presenta in campo col sestetto titolare: Poulter-Mingardi è la diagonale; Gennari-Gray sono le bande; Olivotto-Stevanovic la coppia di centrali. Leonardi è il libero.

Motta deve rinunciare ad alcune pedine importanti come Baladin e Elif (palleggiatrice titolare), fermate dal Covid, oltre alle acciaccate Ogbogu e Thompson. La diagonale è formata da Mirkovic e Boskovic, con Sahin e Yldirim in banda e Anci-Guveli al centro. Simge Akoz è il libero titolare.

L’Eczacibasi fatica a trovare continuità in attacco ad inizio match. Busto fima un primo break con Olivotto (4-2), poi il muro di Stevanovic su Boskovic (8-5) dà il via alla fuga di Busto, che si porta sul 14-7 con una potente diagonale.

Ancora un muro di Stevanovic vale il punto del 19-14, poi Gray (pipe) e Mingardi dai 9 metri portano il punteggio sul 21-14. Motta inserisce Rigdon in attacco, e le turche, che ritrovano anche Boskovic in attacco, accorciano fino al 21-17.

Busto mantiene comunque le distanze e chiude il set 25-19 dopo un errore in battuta di Yldirim.

Il secondo parziale ha un andamento completamente inverso: Busto, che vede calare drasticamente le proprie percentuali offensive, si trova sul 3-9 dopo un errore di Gray al servizio. Boskovic torna ad essere spietata, mentre Busto regala due punti con Gennari e Stevanovic (5-14).

Sahin mette giù una buona diagonale (9-16), poi Rigdon mette una seria ipoteca sul set grazie a un bel mani out (13-21). Set chiuso da un pallonetto di Gennari spedito in rete (15-25).

Nel terzo set le turche si portano sul 4-1 grazie a un attacco di Boskovic su palla spinta. Busto recupera lo strappo e pareggia con un primo tempo di Olivotto (5-5).

Boskovic torna a sbagliare mandando un attacco in rete, mentre Mingardi fa le veci della serba con un altro ace (9-7).

Il muro di Busto torna a funzionare sia su Sahin (13-8), che su Rigdon (17-11). La squadra di Musso conserva sei lunghezze di vantaggio neutralizzando un pallonetto di Boskovic (22-16). Proprio un duello sottorete tra Mingardi e Boskovic, con un mani out dell’ex Brescia, chiude il set sul 25-17.

Inizio di quarto set analogo al precedente, con l’Ecza che si porta addirittura sul 6-1 dopo un attacco di Boskovic tra muro e rete. Un mani out dell’opposta serba vale il 5-9, ma Busto Arsizio recupera trascinata da capitan Gennari, prima a segno col lungolinea, poi vincente a muro su Arici.

L’Ecza va in confusione, e subisce un parziale di 7-0 culminato con due punti consecutivi di Mingardi, tra cui l’ace del 16-9. Partita finita? Neanche per idea. Sul 18-12 le turche hanno un moto d’orgoglio e riescono ad annullare lo svantaggio grazie agli attacchi di Boskovic e a un errore di Gray.

Il set prosegue allora sul filo del punto a punto, finché Gennari non lo porta ai vantaggi con un mani out. La capitana annulla un primo set point, ed ingaggia un duello a distanza con Boskovic, che trascina la sua squadra.

Stevanovic ripulisce un pallone a rete e regala il match point a Busto (27-26). Match point subito sfruttato da Gray, con un grande diagonale.

Ritorno in Turchia tra una settimana: Busto ha un piccolo margine d’errore.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SNAI

5€ Bonus Scommesse alla Registrazione