Volley, Champions League maschile: Perugia travolge Civitanova

La Sir Sicoma Monini Perugia doveva vincere per riuscire a passare il turno per qualificarsi ai quarti della competizione e così è stato. È la terza volta in meno di quindici giorni che gli umbri si trovano nel campo avversario la Cucine Lube Civitanova. Ma in questa occasione sono stati gli uomini di Heynen a prevalere.

Gli umbri con questa vittoria non solo si sono qualificati ma con un successo da tre punti nell’incontro di domani potrebbero passare il girone come testa di serie. Invece i marchigiani, già qualificati, hanno giocato una partita molto al di sotto del loro livello.

Primo set

Simon trasforma in punto la palla slash del 2 a 3; poi il cubano si ripete per il doppio vantaggio (3-5). Il challenge conferma l’ace di Ter Horst e si torna in parità (6-6). Il muro di Juantorena porta la Lube sul +4 (6-10) ed Heynen ferma il gioco.

L’ottimo turno al servizio di Plotnytskyi permette ai padroni di casa di riavvicinarsi (9-10) e questa volta è De Giorgi a chiamare time-out. Perugia passa in vantaggio con l’errore del capitano biancorosso (11-10). Il servizio corto di Simon inganna la ricezione avversaria (16-19).

La banda ucraina fa la voce grossa in attacco e riporta il set sul 19 pari. La Sir trova il massimo vantaggio con i due ace consecutivi del suo opposto (23-19). Rychlicki annulla il primo set point ma l’errore in battuta di Juantorena consegna il 25° punto agli umbri.  

Secondo set

Il muro di Ricci porta Perugia sul +2 (4-2). Dopo l’errore di Leal in attacco (5-2), De Giorgi prova a spezzare il ritmo di Perugia con un time-out. Leon va a segno e sul 7 a 2 il tecnico marchigiano spende il secondo tempo discrezionale.

I padroni di casa mantengono il vantaggio di 5 punti grazie al primo tempo appoggiato di Solè (12-7). I cucinieri provano a ripartire con il muro di De Cecco sul n.17 di casa (15-11). Perugia ottiene il massimo vantaggio con l’attacco di astuzia di Leon (21-14).

Il mani fuori di Plotnytskyi regala il match-point ai suoi. Simon e Juantorena annullano due set-point ma, come nel primo set, l’errore al servizio del terzo cubano consegna il set alla Sir.

Terzo set

Plotnytskyi, partito in sordina, comincia a mostrare tutto il suo potenziale in attacco (5-4). Il monster block di Solè vale il 7 a 5. Leon aiutato dal nastro sigla l’ace dell’11 a 8 e De Giorgi richiama i suoi in panchina. Simon mette a terra la palla slash del -1 (11-10).

Perugia tenta la fuga con il muro del centrale argentino sulla pipe di Leal (14-11). Il vantaggio aumenta con il punto diretto dai nove metri di Ter Horst (15-11). Anche la banda ucraina trasforma il servizio in punto (17-12), costringendo il tecnico marchigiano al secondo time-out.

Civitanova cerca di risolvere la situazione con l’ingresso in campo di Hadrava e Yant. Ter Horst spreca il primo match-point e l’ace di Cecco annulla il secondo (24-20). Ma proprio l’errore dai nove metri dell’alzatore biancorosso regala la vittoria a Perugia.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus