Viktoria Plzen-Inter, dichiarazioni post-partita Simone Inzaghi

Termina 0-2 per l’Inter il match contro il Viktoria Plzen valido per la seconda giornata del girone C di Champions League. Per i nerazzurri a segno Dzeko e Dumfries.

Sulla partita: “Su questo campo mai nessuna italiana, prima di noi, aveva mai vinto. Bravi i ragazzi ad aver reso semplice una partita che non lo era affatto. Basta vedere come questo traguardo sia stato raggiunto meritatamente dal Plzen, per capire di che pasta era fatto questo avversario”.

Armi per la ripartenza: “Compattezza e ordine. Queste le due parole chiave che ci hanno permesso di fare la differenza sia oggi che contro il Torino. Ovviamente fasi più complicate del match ci sono sempre e per tutte le avversarie, l’importante è saper tenere in quei frangenti”.

Simone Inzaghi, 46 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Udinese: “Dopo una trasferta di Champions andare a Udine non sarà di certo facile. La squadra allenata da Sottil oltre ad essere di valore sta vivendo un ottimo momento. La rosa, tra l’altro, è di livello. Cercheremo di prepararci al meglio per questo difficile appuntamento, tenendo in considerazione anche la stanchezza accumulata dai miei”.

Sui singoli: “Dzeko è stato davvero bravo, gli faccio i miei complimenti. Bravo anche Acerbi, esordire in un match del genere non era facile. I ragazzi sanno che ho bisogno di rotazioni, il loro compito è quello di continuare a rispondere bene sul campo quando chiamati in causa”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi