Video Gol Highlights Roma-Bologna 2-3: apre Orsolini, Denswil pareggia e Barrow di doppietta allunga. Mkhitaryan non basta

Risultato Roma-Bologna 2-3,  23° Giornata Serie A: rossoblu avanti con Orsolini, poi Denswil si fa autogol ma ci pensa la doppietta di uno strepitoso Barrow a regalare tre punti fondamentali al Bologna. Inutile il gol di Mkhitaryan

Nell’inedito anticipo del venerdì sera la Roma crolla nuovamente. All’Olimpico finisce 2-3 per il Bologna. Sono propri gli ospiti ( spumeggianti) a trovare il vantaggio con Orsolini, l’autogol di Denswil accorcia i conti.La doppietta di Barrow annienta un’irriconoscibile Roma, che aveva accorciato con Mkhitaryan. 

Per il Bologna è una vittoria dal sapore di Europa; in caso di vittoria dell’Atalanta, invece, la strada della Roma per la Champions potrebbe farsi tortuosa.

La sintesi di Roma-Bologna 2-3, 23° Giornata Serie A

Mancando di Pellegrini (squalificato), Fonseca punta su Mkhitaryan dal primo minuto, di nuovo in campo un mese dopo l’infortunio. Rientro anche per Kolarov dopo le due panchine forzate. Nel Bologna, invece, Mihajlovic lancia SchoutenSvanberg.

A fare la gara sin dall’inizio sono proprio gli ospiti che cercano di sorprendere la difesa giallorossa con continue verticalizzazioni e con un pressing ben organizzato. La disattenzione romanista, poi, porta i rossoblu sovente in area, dove niente però accade. Almeno fino al quarto d’ora, quando Smalling lascia scorrere il cross di Barrow regalando così a Orsolini lo spazio necessario per trovarsi a tu per tu con Pau Lopez e mettere dentro. Dopo il rischio raddoppio di Svanberg prima e Palacios poi (e mugugni dello stadio) alla prima occasione la Roma trova il pareggio: il traversone teso e basso di Kolarov viene deviato in rete goffamente da Denswil. Che il gol sia praticamente casuale lo si capisce subito. Gli uomini di Fonseca non sono bravi a cavalcare l’onda e finiscono per rimanere travolti dallo tsunami bolognese: dalla solita mattonella di sinistra Barrow lascia partire un destro a giro che con la deviazione decisiva di Santos vale il raddoppio rossoblu. Primo tempo pirotecnico e gradevole, non per il pubblico dell’Olimpico che inizia a fischiare.

E nella ripresa la musica, disturbante nelle orecchie romaniste, non cambia. Barrow (migliore in campo) parte sulla sinistra, punta Mancini e Santon e dopo una finta di corpo sigla la doppietta. Bell’azione dell’esterno, ma difesa romanista troppo passiva.

Il terzo gol scuote finalmente la Roma che prova a tirare su la testa. Ci provano Under ( tiro ampiamente a lato), Kolarov, beccato per aver risposto ai fischi rivolti alla squadra dei tifosi seduti in Tribuna Tevere, e Perez; a questi ultimi due Skorupski risponde in due tempi. 

La partita cambia radicalmente a metà del secondo tempo. La freschezza di Bruno Peres ( uno dei migliori nella Roma) porta i giallorossi ad affacciarsi sempre di più in area. E dai piedi del brasiliano nasce infatti il gol della speranza: su un pallone che sembra essere destinato ad uscire, Peres pennella un cross per la testa di Mkhitaryan. Arriva la sfuriata romanista, orchestrata da Perez,che però non si concretizza in un pareggio. Nel finale, sperando di ripetere quanto fatto all’andata, Dzeko di forza cerca il pareggio; Skourpski non è d’accordo e respinge i tentativi del bosniaco. 

All’Olimpico piovono fischi assordanti. Ora è tempo di serie riflessioni. Sarà una settimana lunghissima.

Video Gol Highlights di Roma-Bologna 2-3, 23° Giornata Serie A

Il tabellino di Roma-Bologna, 23° Giornata Serie A

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Ünder, Perotti, Mkhitaryan; Dzeko. ALL.: Fonseca.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Denswil; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. ALL.: Mihajlovic (in panchina Tanjga).

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

MARCATORI: 16′ pt Orsolini (B), 22′ pt aut. Denswil (R), 26′ pt, 6′ st Barrow (B), 27′ st Mkhitaryan (R)

NOTE: Espulso Cristante (R) al 35′ st per gioco violento. Ammoniti: Santon, Peres (R), Svanberg, Schouten, Bani, Skorupski (B). Recupero: 1′ e 5′