Video Gol Highlights Milan-Spezia 1-2: sintesi 17-01-2022

Video Gol e Highlights di Milan-Spezia 1-2: i liguri espugnano clamorosamente il “Meazza” in una gara stregata per i rossoneri.

Hernandez sbaglia un rigore, ma subito dopo segna Leao. Nella ripresa, dopo aver mancato il 2-0, il Milan viene trafitto da Agudelo, manca ancora la rete (si discuterà parecchio della rete non data a Messias) per venire infine sorpresa in contropiede da Gyasi.

Niente sorpasso per il Milan, che resta al 2° posto con 48 punti, mentre lo Spezia è ora 14° con 22 punti.

La Sintesi di Milan-Spezia 1-2

I rossoneri partono subito forte e dopo un solo minuto Leao sfiora la traversa con un tiro da fuori area. Il dominio è evidente, ma il gol non arriva, vuoi per imprecisione, vedi Leao che manca di pochissimo la porta al 4°, vuoi per i meriti di Provedel, bravissimo su un sinistro angolato scoccato dall’area ancora dal portoghese al 16° e su un diagonale di Ibrahimovic, lanciato da Saelemaekers in campo aperto, al 27°.

Lo Spezia si difende benissimo e sfiora improvvisamente il vantaggio al 29°: Gyasi fa salire Reca e lo serve premiandone la sovrapposizione, ma Maignan è attentissimo e in due tempi neutralizza la conclusione dell’esterno sinistro polacco.

Al 40° prova anche Saelemaekers trovando nuovamente pronto Provedel. Tuttavia, l’estremo difensore spezzino, insieme al terzino destro Amian, diviene protagonista in negativo al 44°: alzata la sfera di destro nel raccogliere un retropassaggio del suo compagno, infatti, Provedel abbatte Leao fiondatosi sul pallone.

Inizialmente deciso ad assegnare una punizione agli ospiti per gioco pericoloso di Leao, l’arbitro Serra cambia idea dopo aver rivisto il tutto al VAR: effettivamente il portoghese alza la gamba, ma a distanza dal portiere, il cui intervento è, invece, chiaramente falloso.

E’ Hernandez ad andare sul dischetto come accaduto a Venezia, ma stavolta il francese calcia a lato. Poco male, però, poiché il Milan si riscatta subito, nel primo minuto di recupero: il fin qui migliore in campo Leao segna con un bellissimo pallonetto sfruttando appieno un lancio dalle retrovie deviato goffamente da Nikolaou. Con questo episodio si conclude il primo tempo.

Il Milan sfiora il raddoppio al 57° con Saelemaekers, la cui conclusione sotto misura propiziata dal solito Leao viene miracolosamente respinta da Provedel.

Sembra tutto pronto per il 2-0, ma lo Spezia inizia ad essere meno passivo andando anche vicino al pareggio al 59° con Kiwior, che cerca l’angolo da dentro l’area trovando ancora l’ottimo Maignan. Ma il portiere francese nulla può quando, sul cross da sinistra di Verde, gli appare davanti Agudelo per la facile battuta da due passi che vale il pareggio.

Lo Spezia, rinfrancato, inizia a giocare meglio del Milan andando anche a sfiorare il colpo grosso negli ultimi dieci minuti con un traversone di Agudelo spazzato provvidenzialmente via da Calabria e con una conclusione di Kovalenko parata in due tempi da Maignan.

Nel finale il Milan segna con Messias, ma la rete viene annullata perché Serra aveva fischiato prima un fallo su Rebic. Successivamente Ibrahimovic sfiora il gol su punizione, sventata da Provedel, e da corner coglie la traversa di testa. Lo Spezia successivamente segna in contropiede con Gyasi servito da Kovalenko.

Highlights e Video Gol di Milan-Spezia 1-2

Il Tabellino di Milan-Spezia 1-2

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia (70′ Calabria), Hernandez; Krunic, Bakayoko; Saelemaekers (57′ Messias), Diaz (70′ Giroud), Leao (84′ Rebic); Ibrahimovic. Allenatore: Pioli

Spezia (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Reca (77′ Ferrer); Gyasi, Maggiore (79′ Kovalenko), Kiwior, Bastoni; Gyasi, Manaj (58′ Agudelo), Verde. Allenatore: Thiago Motta

Marcatori: 46′ pt Leao, 64′ Agudelo e 95′ Gyasi

Arbitro: Serra

Ammoniti: Gyasi, Kalulu, Kiwior, Provedel, Gabbia, Bastoni e Nikolaou

Note: al 45′ Hernandez calcia fuori un rigore

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana