Video Gol Highlights CSKA Sofia-Roma 2-3 Sintesi Conference League 9-12-2021

Video Gol Highlights CSKA Sofia-Roma 2-3 Sintesi Conference League 9-12-2021: I giallorossi vincono grazie alle reti di Abraham e Borja Mayoral, pur soffrendo nei minuti finali. Il pareggio di Zorya regala il primo posto agli uomini di Mourinho.

Il calcio e strano e l’ultima serata della fase a gironi di Conference League lo dimostra.

La Roma compie il proprio dovere vincendo contro i bulgari del CSKA Sofia per 2-3, ma le notizie più importanti arrivano dall’Ucraina dove lo Zorya ferma il Bodo/Glimt sul pareggio, regalando il primo posto in classifica alla Roma.

I giallorossi di Mourinho vincono il proprio girone con una partita che, nonostante il risultato, è sempre stata amministrata nella maniera migliore possibile ed è stato proprio il terzo gol dei capitolini a far pensare ai suoi che era tutto finito.

Abraham e Mayoral regalano la vittoria alla Roma che, negli ultimi minuti, si addormentano, peccando di sicurezza e rischiando il ritorno del CSKA Sofia che sigla due reti.

Nonostante ciò, la partita dei giallorossi è bastata per ritrovarsi al primo posto del proprio girone.

Karsdorp, come sempre, si rivela decisivo sulla fascia, Mayoral si riscopre utile e Abraham torna a segnare una doppietta.

C’è tanto di positivo nella partita della Roma, escluso l’ultimo quarto d’ora, ma, di certo, l’MVP della partita non è da ricercare nei 22 in campo allo Stadio Nacionalen, bensì è lo Zorya che, fermando il Bodo, ha fatto un’enorme regalo di Natale alla Roma.

Sintesi di CSKA Sofia-Roma 2-3

L’ultima partita della fase a gironi della UEFA Conference League mette di fronte il CSKA Sofia, fanalino di coda del girone e la Roma nello Stadio Nacionalen bulgaro.

Mourinho sceglie di premiare due giovani per questa sfida, inserendo Fuzato e Bove dal primo minuto. Spazio anche a Borja Mayoral che giocherà in attacco, in coppia con Abraham.

L’inizio del match è chiaramente a tinte giallorosse, oggi vestiti con la terza maglia blu e arancione, che prende subito possesso del match nonostante non siano registrate azioni davvero rilevanti durante i primi 10 minuti di gioco. L’unica cosa di reale rilevanza dell’inizio del match è il campo, visibilmente in condizioni non ottimali.

Il match fatica a decollare dal punto di vista del ritmo ma ciò favorisce la Roma più che il CSKA. I capitolini, infatti, sfruttano la maggior qualità palla al piede per sorprendere i bulgari, abbastanza compassati, e proprio a ridosso del 15′ del primo tempo, i giallorossi trovano il gol.

Borja Mayoral difende egregiamente palla in area di rigore, eludendo l’attacco di due avversari per poi servire, a destra, Karsdorp che sfrutta la sua sovrapposizione per regalare l’assist ad Abraham che a porta vuota firma lo 0-1.

Il gol dei giallorossi sveglia la compagine bulgara che prova a farsi vedere dalla porta del, fino ad ora, poco impegnato Fuzato grazie a Yomov che spinge sulla fascia e guadagna un corner non sfruttato al meglio dalla testa di Caicedo.

Proprio il numero 10 del CSKA sembra il più ispirato dei suoi e detta il passo per un buon momento dei suoi compagni, nonostante i pochi tiri messi a referto. Sono molte, infatti, le galoppate di Yomov e la Roma inizia a spazientirsi nel dover abbassare le linee degli esterni.

Ad attestare un momento un po’ confusionario dei giocatori giallorossi sono anche le ammonizioni a Bove e Mancini su falli ampiamente evitabili. In mezzo alle due ammonizioni, ci ha provato Borja Mayoral a ridare le redini del match alla Roma con una conclusione che ha impegnato, ma non impensierito, il portiere Busatto.

L’attaccante spagnolo dei giallorossi è, comunque, il più ispirato durante questo primo tempo e lo dimostra al 35′ quando si inventa un gran gol di tacco per raddoppiare il vantaggio della Roma.

L’azione viene ispirata da Bove che mette un pallone in mezzo da destra. Nonostante sembri troppo profondo, è Vina a rendere nuovamente giocabile il pallone consegnandolo a Borja Mayoral che di tacco ha firmato il suo primo gol in Conference League.

Lo spagnolo si dimostra croce e delizia della sua squadra anche allo scadere del primo tempo dove, a tu per tu con il portiere, spara troppo alto mancando il match point dopo 45 minuti.

Il secondo gol, però, toglie i dubbi dalla testa della squadra di Mourinho che entra nel secondo tempo consapevole di dover amministrare, attaccare e sperare in buone notizie provenienti dalla sfida tra Zorya e Bodo/Glimt.

Il CSKA toglie subito Yomov per Widschut nonostante la buona partita del numero 10, ma è la Roma ad approfittare dei secondi 45 minuti mettendo in ghiaccio il match grazie a Tammy Abraham.

L’inglese ringrazia, per la seconda volta in questa partita, l’assistenza di Karsdorp che mette un buon pallone in area che Abraham controlla prima di scaricare la sfera alle spalle di un non precisissimo Busatto.

Il 3-0 della Roma chiude, definitivamente, il match in favore dei giocatori di Mourinho che, complice il notevole rilassamento derivato dal risultato, concedono il gol della bandiera al CSKA con Catakovic.

Il gol galvanizza i blugari che sfoggiano 10 minuti di buon calcio fino al gol del 2-3 ottenuto al 93′ con la complicità di Fuzato che non prevede il tiro centrale di Widschut che rende gli ultimi secondi del match ben più emozionanti di quanto si poteva pensare.

Il CSKA prova a far breccia nella difesa giallorossa, ma è troppo poco il tempo a disposizione permettendo, dunque, alla Roma di vincere il proprio match.

Da Zorya, però, arrivano notizie importanti: gli ucraini fermano sull’1-1 il Bodo/Glimt permettendo alla Roma di festeggiare il primo posto nel girone.

Highlights e Video Gol di CSKA Sofia-Roma 2-3

Tabellino di CSKA Sofia-Roma 2-3

CSKA Sofia (4-3-3): Busatto; Galabov, Mattheij, Lam, Mazikou; Vion (65′ Catakovic), Muhar, Geferson; Yomov (46′ Wildschut), Caicedo (64′ Krastev), Bai (95′ Charles). Allenatore: Mladenov. A disposizione: Evtimov, Donchev, Turitsov, Chorbadzhiyski.

ROMA (3-5-2): Fuzato; Mancini, Kumbulla, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Veretout, Vina, Bove (56′ Villar); Abraham (67′ Zaniolo, 85′ Darboe), Borja Mayoral (68′ Shomurodov). Allenatore: Mourinho. A disposizione: Boer, Mastrantonio, Calafiori, Diawara, Zalewski, Ndiaye, Tripi, Voelkerling Persson.

Arbitro: Nicholas Walsh
Marcatori: 15′ Abraham (R), 35′ Borja Mayoral (R), 53′ Abraham (R), 75′ Catakovic (C), 93′ Wildschut (C)
Ammoniti: 24′ Bove (R), 32′ Mancini (R), 45′ Vion (C), 60′ Kumbulla (R), 71′ Geferson (C)
Espulsi:
Stadio: Nacionalen Stadion Vasil Levski

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€