Video Gol Highlights Atalanta-Fiorentina 2-3: Sintesi Coppa Italia 10-2-2022

Video Gol e Highlights Atalanta-Fiorentina 2-3, Quarti di finale Coppa Italia: segnano Piatek una doppietta, Zappacosta, Boga e Milenkovic, espulso Martinez-Quarta

La Fiorentina batte l’Atalanta al Gewiss Stadium di Bergamo, conosciuto anche come Stadio Atleti Azzurri d’Italia, nel terzo dei quarti di finale di Coppa Italia.

Bellissima vittoria al termine di una partita davvero fantastica per i toscani, che si qualificano in semifinale, dove affronteranno la vincente di Juventus-Sassuolo, eliminando un’altra big del calcio italiano dopo il Napoli agli ottavi.

Sintesi di Atalanta-Fiorentina 2-3

Squadra quasi obbligata per Gian Piero Gasperini, orfano di Duvan Zapata, che avrebbe finito la stagione anzitempo, Ilicic e Miranchuk ed è costretto a schierare in attacco Pasalic e Malinovskyi alle spalle di Boga unica punta, lasciando in panchina Muriel e Mihaila, non al meglio. Sulle fasce la scelta ricade su Hateboer e Zappacosta, mentre in mediana ci sono Freuler e De Roon. In difesa spazio a Palomino, Djimsiti e Demiral a protezione di Musso, vista l’indisponibilità di Toloi.

Qualche novità nell’undici titolare di Vincenzo Italiano, che deve fare a meno di Dragowski. A porta Terracciano, mentre in difesa si rivede Igor con Martinez-Quarta al centro, con Odriozola e Biraghi sulle fasce. In mediana spazio a Castrovilli e Maleh con Torreira, turno di riposo dunque per Bonaventura e Duncan, mentre in attacco è stato scelto Piatek invece di Cabral, con Nico Gonzalez e Saponara ai lati, solo panchina per Ikone, Callejon e Sottil.

E’ una partita molto divertente nel primo tempo, disputato su ritmi abbastanza intensi. I padroni di casa fanno maggiormente possesso palla, ma c’è tantissima aggressività nel pressing degli ospiti, sempre bravi a ripartire in contropiede, e si combatte su ogni palla.

Al 9′ minuto gli ospiti sbloccano il risultato trovando il gol del vantaggio con Piatek, che trasforma il calcio di rigore fischiato dall’arbitro per fallo di De Roon, che viene anche ammonito, su Nico Gonzalez.

I padroni di casa sembrano accusare il colpo, non riescono a trovare la giusta velocità nelle giocate, anche perché gli ospiti continuano a pressare in maniera asfissiante, rendendosi pericolosi con Nico Gonzalez, ma Musso si fa trovare pronto.

Con il passare dei minuti i padroni di casa provano a sfruttare la velocità di Boga e la qualità di Malinovskyi, ma a tenere in partita i propri compagni è Musso, che alza la saracinesca ancora su Nico Gonzalez.

Al 30′ minuto i padroni di casa riescono a pareggiare con una perla di Zappacosta: destro all’incrocio da dentro l’area di rigore, servito da Freuler al termine dell’ennesima giocata personale di Boga.

La partita si fa molto tesa con tanti falli ed interruzioni per fischi arbitrali, che portano ai gialli di Pasalic, Martinez-Quarta e Igor, e alla sostituzione di Palomino al posto di Koopmeiners per infortunio muscolare alla gamba destra.

Nel finale i padroni di casa sfiorano la rimonta con Boga, che viene fermato dal palo sul tocco delicata d’esterno destro sul cross rasoterra di Zappacosta, con Pasalic clamorosamente poco cinico in ribattuta.

Anche nel secondo tempo la partita risulta piacevole e divertente, nonché molto combattuta, con i padroni di casa maggiormente propensa al possesso palla e gli ospiti si difendono compatti e sono ordinati in fase di costruzione.

Dopo un colpo di testa di Piatek, al 56′ minuto i padroni di casa segnano il gol del vantaggio con una magia di Boga, che salta prima due avversari e poi beffa Terracciano sul secondo palo.

Gli ospiti corrono ai ripari con i cambi: dentro Bonaventura e Sottil, fuori Castrovilli e Nico Gonzalez, che sembrano dare nuove forze ai propri compagni, visto che proprio l’esterno sfiora il palo da buona posizione.

Al 71′ minuto gli ospiti pareggiano ancora, sempre Piatek, che si regala una doppietta ribadendo in rete la palla respinta da Musso su calcio di rigore, fischiato dall’arbitro per fallo di Koopmeiners su Maleh, che poi verrà sostituito per Milenkovic.

I padroni di casa inseriscono Muriel e Pessina per Malinovskyi e Pasalic, gli ospiti rispondono sostituendo Saponara con Ikone.

I padroni di casa sembrano trovare nuove idee in attacco, rendendosi subito pericolosi con Pessina e Zappacosta, che non trovano la porta, mentre Muriel costringe Martinez-Quarta al fallo che gli costa al 79′ minuto il secondo giallo e, quindi, l’espulsione.

Nel finale Djimsiti sfiora il gol di testa, su cross di Hateboer, nei minuti di recupero, lambendo i palo, ma a segnare la rete della vittoria è Milenkovic al 94′ minuto con un destro al volo su sviluppi di un calcio piazzato.

https://twitter.com/SerieA/status/1491848382830292999?cxt=HHwWjsC51eaMjrQpAAAA

Highlights e Video Gol di Atalanta-Fiorentina 2-3:

Tabellino di Atalanta-Fiorentina 2-3

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino (37′ Koopmeiners); Hateboer, Freuler, De Roon, Zappacosta; Malinovskyi (29′ st Muriel), Boga; Pasalic (29′ st Pessina).
A disp.: Rossi, Sportiello, Maehle, Mihaila, Scalvini, Panada, De Nipoti, Philippe Renault. All.: Gasperini


Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Odriozola, M. Quarta, Igor, Biraghi; Castrovilli (15′ st Bonaventura), Torreira, Maleh (36′ st Milenkovic); Gonzalez (15′ st Sottil), Piatek, Saponara (30′ st Ikonè).
A disp.: Rosati, Callejon, Cabral, Terzic, Venuti, Duncan, Amrabat, Nastasic. All.: Italiano


Arbitro: Fabbri 
Marcatori: 8′ rig. Piatek (F), 30′ Zappacosta (A), 11′ st Boga (A), 26′ st Piatek (F), 48′ st Milenkovic (F)
Ammoniti: De Roon, Pasalic (A); Igor (F)
Espulsi: 34′ st M. Quarta (F) – doppia ammonizione
Note: al 26′ st Musso (A) para un rigore a Piatek (F)

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia