Verona, numeri contrastanti: miglior attacco del campionato, ma la difesa traballa

Il campionato del Verona è giunto nella sua fase decisiva. Gli scaligeri non vincono da quasi un mese (2-0 alla Salernitana, il 29 gennaio): nelle ultime tre giornate sono arrivati due pareggi (Benevento e Spal) e soprattutto il cocente KO sul campo dell’Avellino. In vetta adesso c’è il Frosinone, con il rischio di essere risucchiati persino fuori dalla lotta per la promozione diretta in Serie A. E questo calo è spiegato da due numeri emblematici che un po’ riassumono anche il recente trend al di sotto delle aspettative.

Pazzini e compagni possono godere del miglior attacco dell’intero campionato: 44 gol fatti dopo 26 giornate. Per quanto riguarda la difesa, però, il discorso si fa molto meno roseo: 29 reti incassate, che vuol dire il peggior dato tra le prime otto compagini attualmente in lotta per salire nella massima categoria.

Se è vero che i campionati li vince chi prende meno gol, nel caso del Verona siamo ben lontani dalla realizzazione di questo assioma. Ciò che è certo è che tra tre giorni, sul campo della capolista Frosinone, conterà prima di tutto non prenderle. Perché perdere sul campo dei ciociari potrebbe compromettere la promozione senza passare per i playoff.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SNAI

5€ Bonus Scommesse alla Registrazione

Gianmarco Della Ragione

Informazioni sull'autore
Giornalista professionista, malato di Fantacalcio. Napoletano di nascita ma aquilotto sin dai tempi di Beppe Signori.
Tutti i post di Gianmarco Della Ragione