Verona-Napoli, prepartita Spalletti: “Mercato non ancora chiuso. Felice dei nuovi acquisti. Voglio che il pubblico ritorni ad innamorarsi della squadra”

Alla vigilia della sfida tra Verona e Napoli, Luciano Spalletti ha parlato nella consueta conferenza prepartita. Le parole del tecnico.

Nella giornata di Ferragosto, il Napoli sarà ospite dell’Hellas Verona. La squadra azzurra è ancora in divenire e gli ultimi giorni di mercato sono stati davvero incandescenti. Nella giornata di ieri è arrivata la chiusura per Giovanni Simeone, prelevato proprio dagli scaligeri. Luciano Spalletti ha ammesso che c’è la possibilità di convocarlo nella sfida contro la sua ex squadra.

L’argentino è una punta per cui il tecnico nutre grande stima. Lo scorso anno ha realizzato 17 reti senza rigori e questo è davvero importante. Sulla possibilità di giocare con Victor Osimhen, bisognerà vederla a lungo andare così come chi sarà il futuro rigorista. Entrambi, però, sono delle punte molto fisiche e che potrebbero convivere in un 4-3-3 oppure in un 4-2-3-1, entrambi provati dallo stesso Spalletti.

Tanta curiosità anche per Kim Min-Jae. Il difensore sudcoreano prenderà le redini di Kalidou Koulibaly. Per Spalletti è un giocatore veloce e di grande professionalità, che ha fatto molto bene nelle amichevoli. Anche Mathias Oilvera, che si sta riprendendo dall’infortunio, potrebbe giocare lunedì. L’attenzione è tutta però su Khvicha Kvaratskhelia che si è dimostrato davvero determinante nella fase preparativa.

Ad aggregarsi al gruppo c’è stato anche Salvatore Sirigu. Si dovrà giocare ogni tre giorni e quindi era necessario un rincalzo, ha ammesso il tecnico, in attesa di capire il destino di Alex Meret e chi sarà il portiere dell’esordio. Il mercato, però, non è ancora finito. C’è tanto da rinforzare e la squadra deve essere ancora completata del tutto. Spalletti vorrà puntare anche sui giovanissimi come Alessio Zerbin che lo ha sorpreso positivamente.

Adesso a parlare, però, sarà il campo. Storicamente a Verona non è mai stato facile per gli azzurri. I gialloblu sono davvero ostici e cercheranno di fare una buona partita, specie dopo l’eliminazione in Coppa Italia contro il Bari.

Qualche parola anche ai tifosi. Nel ritiro c’è stato del forte malcontento da parte dei supporters che non hanno apprezzato certe scelte societarie (come l’addio di Dries Mertens) ma anche per il mercato stesso. Spalletti ha invitato tutti i tifosi a supportare la squadra. L’ambizione è tanta ed i giocatori sono già carichi ma è necessario l’appoggio del pubblico che deve ricominciare ad innamorarsi della propria squadra.

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione