Ufficiale: la Liga riparte l’8 giugno

Il presidente del governo spagnolo Pedro Sanchez ha dato l’ok per la ripresa della Liga a partire dall’8 Giugno. Soddisfatto il presidente della Liga Javier Tebas che aveva sempre auspicato un ritorno in campo per il 12 Giugno.

La Liga è pronta a ripartire dopo tre mesi di stop. Il presidente dl governo spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato che il campionato spagnolo di prima e seconda divisione potranno riprendere a partire dall’8 Giugno, giorno in cui la Spagna entrerà nella fase 3 dell’emergenza Coronavirus.

Ora spetterà alla Federcalcio spagnola e alla Liga stabilire il calendario e gli orari delle partite, con le squadre che dovrebbero tornare in campo a partire dal 12 Giugno. Data che era stata più volte indicata dal presidente della Liga Javier Tebas per la ripresa dei campionati,

Tebas ha espresso propria soddisfazione per la decisione presa dal governo e l’ha fatto con un tweet, scrivendo come questo sia il risultato di un ottimo lavoro collettivo. Il presidente della Liga ha ribadito anche come bisognerà continuare a seguire le norme sanitarie, senza abbassare la guardia.

Secondo fonti spagnole, l’8 Giugno dovrebbe giocarsi quel che resta di Rayo Vallecano-Albacete, gara di seconda divisione interrotta per insulti razzisti ai danni del giocatore del Rayo Zozulya. A partire da venerdì 12, invece, riprenderanno tutte le gare di prima e di seconda divisione.

Per quanto riguarda la Liga, il piatto forte sarà il derby andaluso tra Siviglia Betis al Ramon Sanchez Pizjuan. Altro big match di quella che sarà la ventottesima giornata sarà la sfida del San Mamés tra Athletic Bilbao ed Atletico Madrid. 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei